Bambino

Motricità fine: che cos’è e come favorirne lo sviluppo

Sviluppare la motricità fine per un bambino significa imparare a compiere tutti quei piccoli gesti necessari alla vita quotidiana. Ecco perché è importante stimolarla con attività e giochi!

Motricità fine: che cos’è e come favorirne lo sviluppo

Sviluppare la motricità fine per un bambino significa imparare a compiere tutti quei piccoli gesti necessari alla vita quotidiana. Ecco perché è importante stimolarla con attività e giochi! 

Icona articoli - Koala Babycare

La motricità fine è la responsabile di tantissime attività quotidiane della nostra vita, come vestirsi, lavare i denti, mangiare, scrivere.  

 

È importante stimolare la manualità fine nei bambini piccoli perché è una componente rilevante del loro sviluppo motorio e cognitivo.  

In che modo? Grazie a tantissime attività e giochi divertenti da fare con le mani! 

 

Negli ultimi anni non è raro trovare bambini che cominciano il primo anno di scuola senza saper tenere bene la matita in mano.  

L’utilizzo degli smartphone e dei giochi con tecnologia touch screen sta prendendo il posto di tanti giochi manuali che sono in questa fase importantissimi per la crescita: matite, pasta di sale, giochi ad incastro… che invece non vanno trascurati!

 

Continua a leggere per scoprire tante idee divertenti! 

Che cos’è la Motricità Fine?

La motricità fine vera e propria è il controllo motorio e la coordinazione dei piccoli movimenti di mani, piedi, muscoli della faccia e della bocca.  

In realtà però quando si parla di motricità fine si intende comunemente la capacità di fare i movimenti più complessi con le mani. 

 

La buona padronanza delle motricità fine è fondamentale per lo sviluppo del bambino, in quanto non solo apporta benefici legati al movimento stesso e quindi alle attività pratiche, ma contribuisce anche ad accrescere le abilità cognitive. 

 

Sviluppando la motricità fine il bambino ottiene diversi benefici: 

 

  • Migliora la padronanza del proprio corpo; 
  • Aumenta la coordinazione mano-occhio, che utilizziamo per esempio quando copiamo qualche immagine o qualche frase; 
  • Si prepara a tantissime attività complesse, come la scrittura;
  • Sviluppa il collegamento causa effetto: attraverso il controllo e la coordinazione dei movimenti, comprende quali schemi motori portano a un dato risultato;
  • Diventa più autonomo: impara a mangiare, a lavarsi…; 
  • Incrementa la creatività;
  • Migliora le capacità di problem solving: è stimolato a trovare le alternative giuste ai ripetuti movimenti errati. 

 

La motricità fine si apprende gradualmente dalle prime settimane di vita del bimbo, passo dopo passo.

Per poterla sviluppare in modo giusto è bene sollecitare il bambino con diverse attività, che sono in realtà per lui molto semplici e naturali.

Vediamo insieme quali. 

Quali sono le attività che potenziano la motricità fine?

Fino ad un anno di vita il bambino impara a prendere in mano gli oggetti.

Intorno ai 15 mesi si diverte a lanciarli e a guardare come si spostano.

A partire dai 18 mesi comincia a impugnare i colori e a disegnare, o meglio, a lasciare tracce sul foglio. 

A partire dai 3 anni inizia ad eseguire movimenti più complessi, come creare forme con il pongo, utilizzare le forbici, disegnare e colorare. 

 

Le attività che richiedono e sviluppano la motricità fine sono parte integrante dei loro giochi quotidiani: colorare con i pastelli, giocare con le costruzioni, fare i puzzle, infilare oggetti in un contenitore, tenere correttamente il cucchiaio e la forchetta… 

Giochi per stimolare la manualità

Se ti stai chiedendo quali sono i giochi che stimolano la motricità fine, sei nel posto giusto! 

 

Oggi ci concentreremo in particolar modo su attività adatte ai bambini che hanno un’età compresa tra uno e tre anni, ma troverai anche alcuni giochi che saranno indicati per bambini più grandi. 

 

  • Giocare con gli incastri. Ci sono diverse tipologie di giochi ad incastro: anelli impilabili uno sull’altro, cubi che prevedono l’inserimento di forme come stelline, quadrati e cuori nei rispettivi spazi, dadi di diverse misure da impilare o accostare… 

 

  • I primi Puzzle. Quando il bimbo è piccolo anche i puzzle fanno parte dei giochi ad incastro. Infatti si tratta di inserire all’interno di una base le forme corrispondenti, che solitamente si riescono ad afferrare grazie a un apposito piolo. 

 

  • Giochi Magnetici. Lavagne magnetiche per disegnare, bastoncini magnetici per le costruzioni, pesca magnetica… In genere sono adatti a bambini dai 3 anni in su (controlla l’età indicata sulla confezione). 

 

  • Giochi Open Ended. Si tratta di figure geometriche che si incastrano, schiacciano, impilano, accostano… hanno il massimo potere di configurazione. 

 

  • Costruzioni. A quale bambino non piace costruire castelli, case, ponti impilando tasselli l’uno sull’altro? Ovviamente quelle adatte ai bambini più piccoli sono composte da pezzi grandi e leggeri, in modo da non costituire un pericolo per lui. 

 

  • Pasta colorata da modellare. Ai bambini piace moltissimo pasticciare con le mani! Assicurati che sia certificata e edibile. Puoi realizzarla anche in casa con farina, acqua e colorante alimentare! 

 

  • Colorare. Non è mai troppo presto per dargli un pennarello e fargli fare i primi scarabocchi! Fai attenzione a togliere i tappi e a tenerli lontano dalla sua portata. 

 

  • Giochi creativi con i sassi. Quando il bimbo sarà più grandicello, potrete giocare insieme con sassi, conchiglie, semi… Prendi un cartoncino, disegna un albero, una casa, un viso… e poi fallo divertire riempiendo gli spazi vuoti! 

Giochi fai da te per stimolare la motricità fine

Ci sono tantissimi giochi fai da te che possono allenare la motricità fine del tuo bimbo. 

Molti sono realizzabili con oggetti comuni presenti in casa. Spesso sono proprio questi i più divertenti per i bambini! 

Giocare al travaso

Il travaso da un contenitore a un altro, e poi da quello a un altro ancora, e infine a quello di partenza e così via, è un gioco divertentissimo per i bambini piccoli!  

 

Puoi utilizzare l’acqua, da travasare con imbuti, palette, cucchiai, sessole, secchielli… Anche se ovviamente dovrai essere consapevole che il bimbo si inzupperà! Quindi è un’attività da fare in estate e all’aperto! 

 

Oppure puoi fargli travasare oggetti solidi, come i suoi giocattoli, farina, pasta, legumi, riso soffiato… 

giochi per stimolare motricità fine

“Prendilo con le pinze!” 

 

Un altro gioco divertente e di facilissima realizzazione consiste nell’inserire degli oggetti in un contenitore, come per esempio dei tappi di sughero.

Il tuo bimbo dovrà tirarli su, uno ad uno, con le pinze da cucina (quelle che usi per girare la carne, per intenderci).  

Si stancherà ben prima di riuscirci, ma intanto avrà allenato la motricità della mano…

giochi fai da te

Disegni in 3D 

Disegnare con fogli e colori è sempre un’attività importante per il bambino, ma è bene anche farlo pasticciare un po’ con le mani, creando forme più materiche.

Questa è un’attività divertente da fare insieme!  

 

Procurati della pasta modellabile certificata e edibile, oppure realizzala in casa con farina, acqua e colorante alimentare.  

 

A questo punto create insieme delle forme che possano ricordare oggetti semplici, per esempio un tondo può diventare una torta, un sole, un viso… 

 

Completate il tutto decorando con dei semini, in modo da avvicinarvi a ciò che volete rappresentare.

Per esempio, se volete disegnare un viso i semi formeranno occhi, naso e bocca. 

giochi fai da te per motricità fine

Mollette o Coccodrilli? 

Una delle cose più belle dei bambini è che nella loro fantasia tutti gli oggetti prendono vita e diventano creature mirabolanti. 

 

Procurati alcune mollette, meglio se di diverse dimensioni e tipologie. Per esempio quelle per il bucato oppure quelle che si utilizzano per chiudere i pacchi dei biscotti.

Ti servirà anche della pasta di varie forme e tipologie. 

 

Le mollette saranno i nostri coccodrilli, che per parlare dovranno aprire e chiudere la bocca, così come per spostare gli oggetti e mangiare. 

 

I fischioni, le farfalline e le orecchiette saranno gli oggetti con cui il coccodrillo entrerà in contatto. 

 

Mostra al tuo bimbo come muovere le mollette per far aprire e chiudere la bocca al coccodrillo. 

 

Questo gioco sviluppa la muscolatura della mano, in particolare della pinza superiore (ovvero pollice e indice).  

 

* Fonte: Dott.ssa Manuela Salierno, neoped.it 

Pasta Unicorno da modellare 

I bambini amano mettere le mani in pasta! Questa ricetta ti permetterà di creare con pochi semplici passi una pasta da modellare morbida e coloratissima! 

 

Che cosa ti serve?  

 

  • 150 ml di colla liquida 
  • Un cucchiaino di Bicarbonato di Sodio 
  • 300 ml di schiuma da barba 
  • Un cucchiaino di soluzione con lenti a contatto (è importante che negli ingredienti siano presenti Acido Borico e Sodio Borato che reagiscono con la schiuma da barba) 
  • Colorante per alimenti di colore blu, rosa e viola

 

Ci raccomandiamo di non fare preparare la pasta al tuo bambino, ma di maneggiare tu stesso gli ingredienti finché non è pronta. 

 

Dividi l’impasto in tre contenitori in modo da creare la pasta di tre colori diversi, che poi il bimbo si divertirà a mischiare creando un effetto unicorno. 

 

A questo punto il bimbo è libero di giocarci! L’effetto morbidoso svanisce dopo 24 ore. 

 

* Fonte: thebestideasforkids.com 

giochi fai da te per bambini

Come avrai capito, aiutare il tuo bimbo a sviluppare la motricità fine non è affatto complicato!  

 

In commercio puoi trovare tantissimi giochi perfetti per questo scopo.

Quando invece hai tempo libero da trascorrere in serenità con lui, potete divertirvi insieme in maniera creativa utilizzando il materiale che trovi in casa. Saranno momenti unici! 

La tua prossima lettura