Vai direttamente ai contenuti

Spedizione gratuita per ordini superiori a 45€ in Italia

Accedi
Oppure  Crea account
Hai dimenticato la password?
Registrati
Oppure  Accedi
Questo campo è obbligatorio
Ripristina la tua password
Riceverai un'email per ripristinare la tua password
Koala Black Weeks

Non perdere gli sconti più alti dell’anno! Fino al 20% su tutto lo shop.

Alimentazione in gravidanza
|
12 ottobre 2021

Cose da non mangiare in gravidanza: la lista dei cibi da evitare

Quando si aspetta un bambino si deve fare particolare attenzione all’alimentazione. Ci sono alcuni cibi da evitare perché mettono a rischio la salute del feto, e altri cibi da consumare con moderazione

Inoltre è importante mantenere un’alimentazione sana, che non solo riduce le complicazioni durante gestazione e parto, ma limita anche la possibilità per il bambino di sviluppare malattie croniche come diabete e ipertensione. 

Qual è la corretta alimentazione e soprattutto, quali sono i cibi vietati in gravidanza? Ne parliamo nei prossimi paragrafi. 

Sana Alimentazione in Gravidanza: che cosa mangiare? 

Verdure, proteine, carboidrati, frutta: questi apporti nutritivi non possono mancare nella dieta quotidiana. In quale quantità?  

Tantissima verdura e frutta, tra cui quella secca come noci e mandorle.  

Non si può fare a meno dei carboidrati, meglio se complessi e integrali come pane, riso, pasta e patate. Benissimo anche i legumi, come ceci, fagioli, lenticchie e piselli. 

Via libera al pesce, mentre carne, uova e formaggi vanno assunti con moderazione. 

Durante la gravidanza la mamma può incorrere in nausee e digestione lenta, con conseguente reflusso. Per riuscire a nutrirsi con il giusto apporto calorico, consigliamo di fare più pasti leggeri e di evitare alimenti pesanti come cibi piccanti, fritti, cibi molto conditi. 

La Lista Completa dei Cibi da Evitare in gravidanza 

Durante la gravidanza si devono evitare alcuni cibi che possono causare condizioni rischiose per la salute del feto, come la toxoplasmosi, la listeriosi e la salmonellosi.  

Più avanti parleremo di ognuno nel dettaglio, qui ne facciamo un utile elenco: 

  • Verdura e frutta non lavata attentamente; 
  • Uova crude o poco cotte, come occhio di bue, uova alla coque, e creme e salse derivate, come maionese fatta in casa, tiramisù, vitel tonné; 
  • Pesce e carne crudi o poco cotti, come sushi, carpaccio, insaccati, pesce marinato; 
  • Pesce affumicato
  • Funghi crudi; 
  • Formaggi molli, semi molli e erborinati, come brie, camembert, gorgonzola; 
  • Alcolici

Cose da mangiare con moderazione in gravidanza 

Alla lista dei cibi da evitare si devono aggiungere altri alimenti che di per sé non sono pericolosi purché vengano assunti in modeste quantità

  • Zuccheri aggiunti, come merendine, gelati, snack, bibite e succhi; 
  • Sale da tavola, che andrebbe sostituito con quello iodato; 
  • Caffeina e teina, da limitare a una o due volte al giorno; 
  • Fritti e cibi grassi, che non sono salutari né per la mamma né per il bambino; 
  • Agrumi, pomodoro e cibi piccanti, che non sono semplici da digerire. 

Formaggi da evitare in gravidanza 

Cominciamo da uno degli alimenti più ostici: è difficile capire quali formaggi si possono mangiare e quali no.  

Partiamo dal latte crudo non pastorizzato, che in gravidanza è dannoso perché può portare a Salmonella, Listeriosi e Escherichia coli. Di conseguenza, la stessa cosa vale per i formaggi poco stagionati ottenuti da latte non pastorizzato

Parliamo di: 

  • Brie 
  • Camembert 
  • Gorgonzola 
  • Taleggio 
  • Blu danese 
  • Roquefort. 

I formaggi stagionati, invece, non consentono lo sviluppo di agenti patogeni. Si possono quindi mangiare senza problemi: 

  • Parmigiano 
  • Grana Padano 
  • Ricotta 
  • Mozzarella 
  • Feta 
  • Creme spalmabili 
  • Yogurt 
  • Panna 
  • Latte Pastorizzato 

Verdura e frutta 

In gravidanza frutta e verdura si possono mangiare in grande quantità, purché siano lavate bene con bicarbonato o cloro per alimenti. In caso contrario possono portare a toxoplasma, norovirus, epitate A e listeriosi. 

A cosa dobbiamo fare particolare attenzione? 

  • Alle fragole, che essendo immerse nella terra vanno lavate particolarmente bene. 
  • Alla rucola, che per la conformazione delle sue foglie è particolarmente adatta a ospitare i microorganismi. 
  • Ai pasti fuori casa: non puoi mai sapere con quanta accuratezza frutta e verdura vengano lavate. 

La carne in gravidanza 

La carne in gravidanza fa bene e non va quindi rimossa dalla dieta. È necessario evitare la carne cruda e poco cotta, come: 

  • Salumi, quali prosciutto crudo, coppa, pancetta, speck, culatello, salame
  • Insaccati poco stagionati (ovvero da meno di 30 giorni); 
  • Tartare
  • Bistecca e tagliata al sangue
  • Carne affumicata, come bresaola e carne salada; 
  • Würstel, perché è di scarsa qualità. 

Il rischio è quello di contrarre toxoplasmosi, listeriosi, salmonella, campylobacter o Escherichia coli. 

Tra gli affettati, si possono mangiare senza problemi

  • Prosciutto cotto 
  • Mortadella 
  • Porchetta 
  • Zampone 
  • Cotechino. 

È comunque bene evitare di prendere questi affettati al banco gastronomia perché sono a rischio di contaminazioni con gli altri salumi. Meglio preferire le vaschette preconfezionate di produzione industriale. 

Uova e alimenti a base di uova 

Le uova crude o poco cotte possono provocare la salmonella. Nello specifico è meglio evitare: 

  • Zabaione 
  • Occhio di bue 
  • Uovo alla coque 
  • Maionese fatta in casa 
  • Tiramisù 
  • Vitel Tonné 

Si possono mangiare liberamente le uova cotte e i prodotti ottenuti industrialmente, come la maionese che si trova nei supermercati. 

Il pesce in gravidanza 

In gravidanza è importante mangiare sempre pesce e frutti di mare ben cotti. Il rischio è quello di contrarre Norovirus, Virus dell’Epatite A, Listeriosi, Campylobacter, Salmonella ed Escherichia Coli. 

Sono da evitare quindi: 

  • Carpacci 
  • Tartare 
  • Sushi e sashimi 
  • Chevice 
  • Pesce marinato 
  • Pesce affumicato 

Il pesce affumicato 

Non molti sanno che anche il pesce affumicato è da considerarsi crudo, pertanto va evitato quando si aspetta un bambino. Infatti, l’affumicatura del pesce non basta a ridurre il rischio di contaminazione. 

Sushi in gravidanza 

In realtà il pesce abbattuto termicamente, ovvero congelato per almeno 96 ore a -18°, e poi mantenuto in condizioni igieniche perfette, come dovrebbe essere in qualsiasi ristorante di sushi, è privo di parassiti e pertanto innocuo. 

Visto però che non possiamo essere assolutamente certi che queste norme vengano osservate, è meglio evitare il problema alla radice. 

Funghi 

I funghi assorbono particelle e microrganismi, quindi è sempre meglio consumarli cotti. 

I germogli crudi 

I germogli crudi come girasole, sesamo, lino, soia ed erba medica sono ricchi di vitamine e normalmente possono essere consumati crudi. In gravidanza non è così perché possono contenere agenti patogeni in grado di causare la salmonella. 

Alcol 

Al momento non ci sono studi che dimostrino scientificamente qual è la soglia di alcol sotto la quale non si causano danni al feto. Per questo motivo è bene astenersi completamente dal bere alcolici durante la gravidanza, compreso un bicchiere di vino. 

Caffeina 

Se assunta in dosi elevate la caffeina potrebbe avere effetti negativi sul feto. Questo non significa che non puoi bere un caffè la mattina o dopo pranzo, ma che dovrai ridurne le quantità. La caffeina è contenuta anche in tè e cola. 

Dolci in gravidanza 

Gli zuccheri aggiunti vanno consumati con moderazione in generale, tanto più in gravidanza. Va bene, quindi, concedersi uno strappo ogni tanto, ma senza esagerare.  

Un eccesso di zuccheri aumenta il rischio di diabete gestazionale, preeclampsia ed emorragie postparto. 

Un discorso a parte richiedono i dolci a base di uovo crudo, come il tiramisù e la crema allo zabaione, che non possono essere consumati in gravidanza neppure in piccole quantità, a causa del rischio di salmonella. 

Il gelato 

Per il gelato vale lo stesso discorso dei dolci: si può mangiare purché non si esageri nella quantità, con due differenze:  

  • Va evitato il gelato artigianale, se prodotto a partire da latte crudo
  • Meglio evitare i gusti alla frutta, visto che non possiamo essere certi che sia stata lavata a dovere. 

Bibite gassate e zuccherate 

Tè freddi, aranciata, cola, succhi di frutta contengono molto zucchero. Quindi, come i dolci, non sono da evitare in toto ma da limitare a un consumo occasionale

Cibo Piccante in gravidanza 

Sei un’amante dei cibi piccanti e non sai se dovrai rinunciarci mentre aspetti il tuo bambino?  

Puoi utilizzare tranquillamente le spezie come curry e zenzero, l’importante è non esagerare con le quantità.  

Il pepe e il peperoncino non solo non comportano alcun rischio, ma hanno diverse proprietà benefiche: stimolano la circolazione sanguigna, hanno proprietà antibatteriche, sono ricchi di vitamina C.  

Spezie e alimenti piccanti vanno evitati nel caso in cui si soffra di emorroidi e disturbi gastrici, come spesso capita verso la fine della gravidanza. Altrimenti non ci sono problemi. 

Le cose da non mangiare in gravidanza sembrano tantissime. In realtà vedrai che alla fine dei conti potrai comunque concederti tanti alimenti gustosi.  

Spesso le donne in dolce attesa soffrono di attacchi di fame. In quei casi la tentazione di cedere a dolci e cibi grassi è forte. Il segreto per resistere? Elimina dalla credenza merendine o patatine e riempila di snack sani e verdure. Così non potrai che mangiare cibi che fanno bene a te e al bimbo!

Prodotti visti in questo articolo
Scopri i prodotti per vivere al meglio la tua gravidanza e i primi mesi del bambino.