Vai direttamente ai contenuti

Spedizione gratuita per ordini superiori a 45€ in Italia

Accedi
Oppure  Crea account
Hai dimenticato la password?
Registrati
Oppure  Accedi
Questo campo è obbligatorio
Ripristina la tua password
Riceverai un'email per ripristinare la tua password
Koala Black Weeks

Non perdere gli sconti più alti dell’anno! Fino al 20% su tutto lo shop.

Alimentazione in gravidanza
|
22 settembre 2021

5 consigli per gestire gli attacchi di fame in gravidanza

Quando si parla di fame e di gravidanza si possono commettere due tipi di errori: mangiare di tutto e di più senza freni perché “si deve mangiare per due”, oppure contrastare la fame, a costo di avere i buchi allo stomaco, per non ingrassare troppo. 

Quello che in realtà andrebbe fatto è equidistante da entrambe le cose: i medici tengono d’occhio la nostra alimentazione perché troppi zuccheri fanno male alla salute della mamma e del bimbo. 

Questo non significa che quando hai fame devi ignorarla. La regola di base, quando si aspetta un bambino, è di ascoltare il tuo corpo. Se il tuo corpo ti dice che sei affamata, allora hai bisogno di mangiare.  

Punta non tanto alla restrizione della quantità ma alla qualità di ciò che mangi. 

Come gestire gli attacchi di fame in gravidanza in modo da rispettare una dieta salutare? 

Alimentazione in Gravidanza: cosa mangiare e cosa no? 

In gravidanza mangiare in modo sano è più importante che mai, per la salute della mamma e del piccolo. 

L’importante è avere un’alimentazione bilanciata, inserendo nella dieta giornaliera molta frutta e verdura, ma anche proteine, carboidrati e grassi sani. 

La carne bianca è da preferire alla carne rossa, perché più leggera e digeribile. Via libera, invece, al pesce. Gli zuccheri vanno assunti in dosi contenute, quindi è bene non esagerare con i dolci. 

Come ben sai, alcuni alimenti vanno evitati perché possono causare toxoplasmosi e salmonellosi: per esempio uova crude, pesce e carne crudi, formaggi con le muffe.  

Per una lista completa di cosa mangiare in gravidanza e che cosa no, ti rimandiamo all’articolo completo Alimentazione in Gravidanza: linee guida e cibi da evitare

La fame in gravidanza e le famigerate “voglie” 

Gli attacchi di fame sono molto comuni in gravidanza. Ma si tratta di fame o piuttosto delle famigerate voglie? 

Molto spesso le donne in dolce attesa sperimentano un cambiamento nel gusto. Alcune sviluppano una preferenza per il dolce, altre per il salato. Alimenti che fino al giorno prima ci piacevano, ora non ci vanno più. 

A questo cambiamento, si aggiunge anche una componente emotiva: inevitabilmente ogni mamma ha dei timori e delle ansie per la novità che la nuova situazione comporta. Le preoccupazioni per la salute del bambino, il lavoro, il cambio radicale delle proprie abitudini.  

Le voglie, forse, nascono proprio da questo: per colmare l’ansia con cibi che soddisfino il nostro centro del piacere. Non per niente hanno come protagonisti dolci e carboidrati, che infondono una sensazione di benessere. 

Come placare gli attacchi di fame e le voglie senza cadere nella tentazione di cibi non proprio salutari? Te lo spieghiamo nei prossimi paragrafi. 

Come placare la fame in gravidanza: 5 consigli efficaci 

Per gestire gli attacchi di fame in gravidanza è più importante capire che cosa mangiare che quanto mangiare. Di seguito troverai 5 consigli che ti saranno utili per controllare la fame e non cadere nella tentazione di cibi poco salutari. 

1. Suddividi i pasti in 5-6 al giorno 

Per bloccare gli attacchi di fame sul nascere bisogna innanzitutto fare più pasti al giorno. L’ideale è intervallare i tre pasti principali (colazione, pranzo e cena) con due spuntini, uno a metà mattina e uno a metà pomeriggio. 

Lo spuntino più salutare prevede frutta, frutta secca, yogurt, cereali

2. Mangia alimenti leggeri e genuini 

In generale è molto meglio fare più pasti leggeri che meno pasti più pesanti, con porzioni eccessive o ricchi di grassi e zuccheri. 

È importante assumere la giusta quantità di proteine, carboidrati e grassi buoni, mentre frutta e verdura si possono mangiare in grande quantità, anche perché ci aiutano a sentirci più sazi. 

In gravidanza è importante soprattutto che la cena sia leggera, soprattutto negli ultimi mesi, quando la digestione rallenta e si soffre di reflusso. Dormire potrebbe essere molto più difficile se ci si sente appesantite. 

3. Bevi almeno due litri di acqua al giorno 

Bere almeno due litri di acqua al giorno ha diversi benefici per l’organismo: aiuta a mantenere la pressione nella norma, favorisce la regolarità intestinale, aiuta a mantenere la temperatura corporea. 

Nel nostro caso, oltre a una questione di benessere, è anche utile: ci fa sentire più sazi e lascia meno spazio agli attacchi di fame. 

4. Fai una buona colazione 

Una buona colazione è un ottimo punto di partenza per avvertire meno fame durante il giorno. Deve essere completa e saziarci in modo da darci la giusta carica: no al caffè volante e sì a latte, yogurt, fette biscottate, frutta secca, cereali. 

5. Riempi il frigorifero di cibi sani 

Placare gli attacchi di fame con patatine e dolci è molto più difficile se non sono presenti in casa. Il miglior rimedio è rendere irreperibili tutti i cibi poco sani, così che sarà impossibile cadere in tentazione! 

Riempi invece il frigorifero di cibi sani, come verdure e frutta. 

Attacchi di fame notturna: come placarli? 

Lasciando intervalli temporali brevi tra un pasto e l’altro il rischio di trovarsi in preda ad attacchi di fame è minore. 

Il tipo peggiore di fame è quello che si prova di notte, quando sarebbe l’ora di dormire. Gli attacchi di fame notturna sono i più temibili anche perché, essendo stanchi, è più difficile controllarsi. 

Alcuni cibi possono aiutarti a dormire bene, evitando quindi di giacere svegli a letto in preda alla fame. Si tratta di alimenti che contengono il triptofano, un aminoacido che stimola la produzione di serotonina, come le banane, il mango, i legumi, la frutta secca, il cacao amaro. 

Un altro metodo per dormire bene nonostante il pancione e il mal di schiena da gravidanza è il nostro cuscino Koala Hugs, che ti permette di mantenere la migliore posizione durante tutta la notte e ti aiuta a trovare sollievo dal mal di schiena

È normale non avere fame in gravidanza? 

Hai il problema opposto: da quando sei incinta hai perso appetito. Vivi questa condizione con una certa apprensione, perché questo non è affatto un buon momento per mangiare meno, il tuo bimbo deve crescere. 

Non preoccuparti, succede abbastanza di frequente. Il tuo corpo va incontro a cambiamenti fisici di una certa rilevanza. Il responsabile dell’inappetenza è un ormone, l’hCG, che è presente nel nostro sangue solo durante i mesi della gravidanza. 

Senza considerare poi la nausea, la stitichezza, i gas intestinali, il bruciore di stomaco, di cui spesso le mamme soffrono mentre aspettano il loro bambino. 

Ci sono alcuni cibi che possono aiutarti a tenere a bada la nausea. Il nostro consiglio è quello di mangiare più volte al giorno piccole e leggere porzioni, in modo da non rimanere senza energie. 

La migliore alimentazione che si può tenere in gravidanza è molto vicina alla dieta sana che bisognerebbe mantenere in ogni momento della vita. Quale dei 5 consigli per gestire gli attacchi di fame ti sembra più utile?  

Le informazioni contenute nel Sito sono di carattere puramente informativo e in nessun caso sostituiscono la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento da parte di un medico. Raccomandiamo di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti.

Prodotti visti in questo articolo
Scopri i prodotti per vivere al meglio la tua gravidanza e i primi mesi del bambino.