Vai direttamente ai contenuti

Spedizione gratuita per ordini superiori a €25

Accedi
Oppure  Crea account
Hai dimenticato la password?
Registrati
Oppure  Accedi
Questo campo è obbligatorio
Ripristina la tua password
Riceverai un'email per ripristinare la tua password
Allaccia la cintura!

Da oggi c’è Koala Driving Belt, la cintura di sicurezza gravidanza per i tuoi viaggi in auto! 

Salute Neonati
|
26 luglio 2022

Come evitare la testa piatta nei neonati: 8 efficaci abitudini

Nella maggioranza dei casi la Testa Piatta deriva da posizioni scorrette o mantenute troppo a lungo dopo la nascita (per questo si chiama Plagiocefalia Posizionale). Ecco perché è del tutto prevenibile, basta mettere in atto alcune piccole accortezze! Continua a leggere e scopri quali. 

Testa Piatta neonato, perché è importante prevenirla  

La Plagiocefalia Posizionale (conosciuta anche come Testa Piatta) è una delle problematiche più diffuse nei neonati, tanto che 1 bambino su 2 ne soffre, in particolare tra il secondo e il quarto mese di vita. 

La maggioranza dei genitori non ne conosce l’esistenza fino a quando il loro bambino non l’ha già sviluppata. Come sempre, è molto meglio prevenire che curare.

Nelle forme più lievi (nella maggior parte dei casi) la testa appiattita nel neonato non porta alcune conseguenze sulla salute del bambino, ma non si può dire lo stesso per quelle più gravi.

Oltre alla possibilità di un’asimmetria permanente nella forma della testa, sono state riscontrate associazioni con problemi a girare il capo, problemi nella suzione, problemi nello sviluppo della colonna vertebrale e ritardi nello sviluppo motorio. 

Ecco perché è importante sapere come evitare la testa piatta nei neonati, mettendo in atto alcuni piccoli ma importanti accorgimenti

8 efficaci abitudini per prevenire la Testa Piatta nel neonato 

Se stai pensando che dovrai mettere in atto chissà quale complicata impresa per prevenire la testa piatta nel neonato, sarai sollevato nel sapere che in realtà è molto semplice: si tratta di piccole abitudini da mettere in pratica nella quotidianità con il tuo bambino. 

La parte più difficile è sapere come fare. Una volta che avrai finito di leggere, dovrai solo iniziare a seguire questi consigli giorno dopo giorno, finché non ti diventeranno naturali e non ci farai neanche più caso

I risultati più importanti derivano proprio dalle piccole abitudini. 

1. Tieni il bimbo il meno possibile sdraiato 

Come sicuramente saprai, l’OMS raccomanda di tenere il bambino sempre in posizione supina quando è sdraiato, i dati dimostrano che aiuta a prevenire la SIDS (morte in culla). Spesso, però, la testa piatta da un lato o posteriormente del neonato, dipende proprio dal permanere nella stessa posizione per tantissime ore al giorno, magari con il capo appoggiato sempre sullo stesso lato. 

Cosa possiamo fare per evitare l’appiattimento della testolina del bambino? Sicuramente NON girarlo di lato o a testa in giù. Semplicemente dobbiamo cercare di tenerlo sdraiato il meno possibile, quando ovviamente possiamo evitarlo. Meglio prendere il bambino in braccio o tenerlo nella fascia portabebè

2. Alterna il braccio con cui tieni il bimbo 

Quando lo tieni il braccio, fai attenzione ad alternare l’uso del braccio destro e sinistro. Ancora meglio se utilizzi Koala Perfect Head Breastfeeding, il cuscino per testa piatta pensato specificamente per proteggere la sua testolina mentre il bimbo è in braccio, come durante l’allattamento. 

3. Utilizza un cuscino allattamento 

Il cuscino per allattamento non serve solo per far sì che mamma e bebè stiano più comodi, ma anche a prevenire la Plagiocefalia. Infatti, per la testolina del neonato anche il braccio di mamma e papà risulta troppo rigido. 

Un altro accorgimento da tenere in mente è quello di utilizzare posizioni diverse quando allatti il tuo bambino. 

4. Alterna la posizione della culla rispetto al tuo letto 

Alterna la posizione della culla o lettino rispetto al tuo letto in modo che il bambino per guardarti non debba girarsi sempre dallo stesso lato. Questo aiuta a prevenire l’appiattimento laterale e il torcicollo posizionale. 

Se non ti è possibile cambiare la disposizione del lettino, alterna la posizione del neonato all’interno. 

5. Cambia la posizione di giostrine e carillon 

Quando il bimbo è nel lettino o nella sdraietta, sposta la giostrina o il carillon da destra a sinistra e viceversa, per stimolarlo a girare la testa da entrambe le direzioni

6. Usa il cuscino per testa piatta Koala Perfect Head 

I cuscini della linea Koala Perfect Head sono stati progettati proprio per proteggere la sua testolina in ogni situazione a rischio di appiattimento.  

Si tratta di dispositivi medici realizzati con l’aiuto di esperti nella prima infanzia. 

Quando il bimbo si trova nella sdraietta, nella carrozzina o nel passeggino, proteggi la sua testolina con Koala Perfect Head, il cuscino per neonati dall’iconica forma a koala. 

Le dimensioni di Koala Perfect Head Maxi sono invece l’ideale per quando si trova nel lettino o sul tappetone gioco

Quando lo allatti e lo tieni in braccio, c’è Koala Perfect Head Breastfeeding, che si infila al tuo braccio per fornire un comodo appoggio alla sua testolina. 

7. Pratica il Tummy Time 

Quando il bimbo è ben sveglio e sorvegliato, posizionalo a pancia in giù sul tappeto gioco o sul lettone e stimolalo ad alzare la testa.  

Questa attività, che si chiama Tummy Time, è importantissima per sviluppare i muscoli del collo e della schiena e aiuta a prevenire la testa piatta.  

È per il piccolo un vero e proprio gioco e molto divertente, perché per indurlo ad alzare la testolina potrai utilizzare diversi stimoli, come un sonaglio.  

A partire dal quarto mese di vita puoi praticare il Tummy Time con il nostro Koala Hugs, appoggiando le braccia del bimbo sul cuscino. 

8. Stimolalo a girare la testa a destra e a sinistra durante il gioco 

Quando giocate insieme, fai in modo che giri la testa sempre da entrambe le direzioni, sia attirando la sua attenzione con un giochino, sia con il tuo sguardo, facendo in modo che ti segua anche con la rotazione laterale del capo. 

 

 

Ricordati sempre che la prima cosa da fare per la salute del tuo bambino è rivolgerti tempestivamente al pediatra. È importante riferirgli ogni anomalia dovessi individuare nella forma del cranio del tuo bimbo, per valutare insieme il da farsi e per escludere rare patologie del cranio o del sistema neuromuscolare.