Vai direttamente ai contenuti
Per te in regalo fantastici prodotti con €60 di spesa
Accedi
Oppure  Crea account
Hai dimenticato la password?
Registrati
Oppure  Accedi
Questo campo è obbligatorio
Ripristina la tua password
Riceverai un'email per ripristinare la tua password
24-28 Novembre Sconti fino al 20%

Scegli i set Koala e risparmia!

Giochi per neonati e bambini
|
13 luglio 2022

Come giocare con neonato: idee e consigli per intrattenere il bebè

Una piccola guida per giocare con il tuo bimbo nelle sue prime settimane di vita, per aiutarlo a iniziare la sua esplorazione del mondo e stimolarlo a conoscere il suo corpo. Continua a leggere e scopri i migliori giochi per bebè da 0 a 3 mesi.

I bambini imparano attraverso il gioco 

“Giocando si impara” non è solo un modo di dire. I bambini apprendono le nuove capacità proprio attraverso il gioco: la consapevolezza del loro corpo e di come muoverlo, la relazione causa effetto, la creatività e l’intelligenza.  

Questo vale fin dalle prime settimane. Se non dorme o non mangia, allora sta giocando. Nei primi mesi di vita non servono particolari giochi per intrattenerlo, al contrario gli bastano pochissime cose, la tua presenza, un sonaglio, una palestrina. 

Per lui è tutto nuovo e ricco di stimoli. Inoltre, il proprio movimento e la scoperta di quello che può fare con il suo corpo rappresentano per il bebè l’attività più importante e interessante dei suoi primi mesi di vita.  

Ecco perché è bene stimolarlo con semplici attività, fin dalle prime settimane. Quali sono le più adatte a seconda della sua età? Ne parliamo nei prossimi paragrafi.

Come giocare con un neonato nelle prime settimane 

Per capire che cosa prova il tuo piccolo nelle prime settimane di vita devi pensare da dove viene. Ovvero dalla pancia della mamma, dove ogni esperienza era mediata e filtrata dalla mamma stessa, uno spazio piccolo e rassicurante. 

Ecco perché ora che è arrivato al mondo ha bisogno di un po’ di tempo per ambientarsi, di conoscere e sperimentare il mondo con i suoi tempi. Per lui ogni cosa è uno stimolo da esplorare.  

Non devi avere troppa premura di proporgli per forza stimoli subito, perché ne ha già tantissimi. Se si guarda intorno curioso, non piange e sta tranquillo lascialo fare, non c’è bisogno di intervenire ad ogni costo. 

Ci sono, però, alcune attività che puoi proporgli per aiutarlo nella sua conoscenza con il mondo. 

Inizia a fargli prendere confidenza con il tappeto gioco  

Stare nel tappeto gioco, anche senza fare alcuna particolare attività, lo aiuta a prendere coscienza del suo corpo e rafforza schiena e spalle. Per proteggere la sua testolina utilizza il cuscino per neonati Koala Perfect Head Maxi.  

È l’ideale per evitare che il piccolo sviluppi la Plagiocefalia Posizionale (Testa Piatta) stando a contatto con superfici troppo dure per la sua testolina. Questo vale non solo per il tappeto gioco ma anche per il lettino, la sdraietta e la culla. Sì, la sua testa è davvero delicata! 

Non è mai troppo presto per la musica 

La musica fa bene ai bebè fin da quando sono ancora nel pancione. È stato dimostrato che sviluppa la serotonina nei neonati, aumentando la loro serenità. 

Qual è la canzone perfetta per i neonati? Si intitola The Happy Song! 

Frutto della lunga ricerca di un team di esperti che ha testando diversi rumori, suoni e melodie sui neonati, e composta da Imogen Heap, vincitrice di un Grammy Award.  

Come giocare con un neonato di due mesi 

Quando il bimbo compirà due mesi potrai iniziare a proporgli dei giochini con cui potrà sperimentare il prendere e il tenere in mano e la relazione di causa effetto attraverso giochi che producono rumore se stretti o agitati, come i sonagli

Vedrai che passerà ore a guardare adorante gli oggetti in movimento, come quelli delle giostrine che puoi posizionare sopra la culla o il tappetone gioco. 

Ma queste sono solo alcune delle attività adatte a lui. Ecco alcune idee che aiuteranno il suo sviluppo motorio e cognitivo. 

I primi esercizi ginnici

Ecco cosa puoi fare per aiutarlo a prendere consapevolezza del suo corpo e dei suoi movimenti:  

  • Quando il piccolo è sul tappetone, prendigli le manine e spostale a destra e sinistra e poi in alto (ovviamente con molta cautela).  
  • Puoi fare la stessa cosa con i piedini. 
  • Accompagnalo a girarsi sulla pancia, mettendogli una manina sulla schiena e una sul sederino, sempre con la massima delicatezza. 

In questo modo acquisirà memoria dei movimenti, e gli sarà più semplice ripeterli in autonomia. 

La Palestrina Montessoriana 

La palestrina è utilissima per permettere ai bimbi di fare i loro primi movimenti in autonomia. Il piccolo cercherà di prendere i giochini appesi alla struttura, di diversi materiali e forme.  

Inizialmente non riuscirà ad afferrarli, poi una volta che avrà capito come fare, cercherà di portarli alla bocca e così facendo allenerà anche i muscoli del collo e della schiena. 

Spesso ci sono anche giochini che producono rumori, come una campanella, ideali per famigliarizzare con la correlazione movimento – rumore. 

Come giocare con un neonato di tre mesi 

A tre mesi il bebè sa riconoscere la voce e la fisionomia delle persone ed è più reattivo alle sollecitazioni di mamma e papà. A questo punto possiamo offrigli più stimoli, come colori, forme e suoni diversi per allenare le sue capacità sensoriali. 

Puoi allenare le sue capacità motorie e di coordinamento avvicinandogli degli oggetti, che cercherà di afferrare. Non mettergli il gioco direttamente in mano, gli toglieresti tutto il divertimento e la soddisfazione di essere riuscito a prenderlo! 

Quando cerca di afferrare un oggetto sta esercitando le prime, importantissime, capacità di problem solving, ecco perché è importante che ci riesca da solo. 

Il Tummy Time 

È il momento di iniziare con il Tummy Time, gli esercizi a pancia in giù (ovviamente sempre sotto attenta supervisione) per allenare il bimbo a sollevare la testolina e rafforzare i muscoli di schiena e collo

Una semplice idea per rendere più divertente il momento del Tummy Time è quella di appoggiare uno specchio davanti al piccolo e farlo giocare con la sua immagine riflessa. Il bambino cercherà di tirarsi su per osservarsi. 

Il bimbo fa ancora fatica a sollevare la testa, quindi è bene non allungare i tempi del gioco. L’ideale sarebbe riproporlo per qualche minuto ogni giorno. 

A partire dal quarto mese potrai usare il tuo cuscino gravidanza e allattamento Koala Hugs per far si che la parte superiore del corpo sia sollevata, appoggiando braccia e busto sul cuscino. Questo rafforzerà ancora di più i muscoli del piccolo. 

Cantagli delle canzoncine 

I bebè si divertono tantissimo a sentirci cantare, soprattutto quando la melodia gli è famigliare. Scegli canzoncine divertenti che puoi accompagnare con i gesti, in modo che si diletti sia ad ascoltare che ad osservare

Cantagli la stessa canzoncina più volte ogni giorno, finché non perde interesse. A questo punto puoi aggiungerne un’altra e così via. 

Cantare o recitare parole in rima favorisce lo sviluppo del linguaggio ed è un'occasione per allenare movimento e ritmo effettuando la stimolazione senso-motoria. 

 

Ti stupirai della velocità dei progressi che il tuo bambino farà attraverso il gioco e l’interazione con mamma e papà. In questi primi mesi ogni giorno è una vera sorpresa! 

Man mano che cresce potrai stimolare le sue capacità motorie e cognitive con i giochi e le attività più adatte. Vuoi sapere quali? Ne parliamo in Giochi da 0 a 18 mesi: quale scegliere in base all’età del bambino. 

 

Le informazioni contenute nel Sito sono di carattere puramente informativo e in nessun caso sostituiscono la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento da parte di un medico. Raccomandiamo di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti.