Vai direttamente ai contenuti
Per te in regalo fantastici prodotti con €60 di spesa
Accedi
Oppure  Crea account
Hai dimenticato la password?
Registrati
Oppure  Accedi
Questo campo è obbligatorio
Ripristina la tua password
Riceverai un'email per ripristinare la tua password
24-28 Novembre Sconti fino al 20%

Scegli i set Koala e risparmia!

Salute donne in gravidanza e neo-mamme
|
29 dicembre 2021

Cause e rimedi per le gambe gonfie in gravidanza

Cara mamma, avverti le gambe gonfie, appesantite, doloranti e magari anche dei formicolii? Non ti preoccupare, è un disturbo comune durante il terzo trimestre di gravidanza.

Le gambe gonfie, così come mani e piedi gonfi, dipendono dai cambiamenti che il nostro corpo subisce quando aspettiamo un bambino: il flusso ematico aumenta del 20% per poter nutrire il piccolo. Inoltre i reni filtrano meno efficacemente proteine e sali attraverso le urine e questo contribuisce al gonfiore nella parte inferiore del corpoIT

Quali sono i rimedi per dare sollievo alle gambe gonfie? Ne parliamo nei prossimi paragrafi.

I dolori muscolari alle gambe in gravidanza

Durante la gravidanza può capitare di avvertire dei dolori muscolari, non solo alle gambe, ma anche nel resto del corpo: nelle articolazioni, ai piedi, nella zona pelvica, nella schiena.

Le cause risiedono nei cambiamenti fisici che il nostro corpo sta vivendo: l’aumento di peso e della pancia e la maggiore ritenzione idrica causano più pressione su nervi e articolazioni. Inoltre, il baricentro muta a causa dello spostamento degli organi interni per fare posto alla pancia.

Per tutti questi motivi può capitare di avvertire indolenzimento e a volte anche crampi. Consigliamo di bere molta acqua e assumere cibi ricchi di potassio come limone, banane, meloni, anguria, insalata e parmigiano.

Le cause delle gambe gonfie in gravidanza

Circa il 70% delle donne in dolce attesa presenta gambe gonfie, vene varicose e ritenzione idrica. Le cause sono di origine ormonale e vascolare.

  • Alcuni ormoni come gli estrogeni e il progesterone vengono prodotti in maggiore quantità durante la gravidanza. Questo serve per preparare il corpo al parto, incamerando più fluidi nel corpo si rendono i tessuti più morbidi e le articolazioni più elastiche. I fluidi tendono però ad accumularsi anche negli arti periferici.
  • Inoltre col progredire della gestazione la componente liquida del sangue (il plasma) aumenta rispetto a quella proteica.
  • I vasi sanguigni si dilatano per facilitare il passaggio dei liquidi dal sangue ai tessuti circostanti.
  • Bisogna considerare anche che il peso dell’utero aumenta con la crescita del feto, fino a schiacciare le vene e rendere difficile la risalita del flusso sanguigno dalle estremità verso il cuore.

Questo concatenarsi di cause porta gambe, mani e piedi a gonfiarsi soprattutto nell’ultimo trimestre della gravidanza. Il gonfiore si avverte di più nei mesi estivi perché il caldo dilata i vasi sanguigni e peggiora ulteriormente la circolazione

12 Rimedi per alleviare le gambe gonfie in gravidanza

Ci sono alcuni fattori che possono fare la differenza sul gonfiore in gravidanza, come l’alimentazione e l’attività fisica. Ci sono anche alcuni semplici rimedi che possono aiutarti a trovare sollievo dalla sensazione di pesantezza. Eccone un elenco.

  1. Fai attenzione all’assunzione di sodio, cercando di utilizzare meno sale possibile all’interno dei cibi.
  2. Stare sedute a lungo nella stessa posizione, come ad esempio durante le ore lavorative in ufficio, favorisce l’accumulo di liquidi nei piedi, nelle caviglie e nelle gambe. Cerca di alzarti a sgranchire le gambe ogni tanto.
  3. Di contro anche stare in piedi ferma nella stessa posizione non fa bene alla circolazione nelle gambe. Se non puoi evitarlo, cerca di prenderti una pausa ogni tanto e sederti.
  4. Il potassio è un elemento importantissimo durante la gravidanza. È bene cercare di assumerlo attraverso la dieta, mangiando cibi come patate dolci, banane, verdure a foglia verde, salmone, yogurt.
  5. Bevi almeno due litri di acqua al giorno.
  6. Quando ti riposi, posiziona un cuscino sotto le gambe in modo da tenerle sollevate. Puoi utilizzare il tuo Koala Hugs anche per questa funzione!
  7. Fai delle belle passeggiate ogni giorno, lontano dalle ore più calde e senza esagerare.
  8. Se fa molto caldo e hai la fortuna di avere il mare vicino non c’è cosa migliore che passeggiare nell’acqua salata.
  9. Un po’ di attività fisica, ovviamente moderata e indicata in gravidanza, non può che farti bene. Le cose migliori sono il nuoto, l’aquagym e una bella camminata.
  10. Ci sono alcuni esercizi mirati per migliorare la circolazione sanguigna, per esempio le circonduzioni delle caviglie e l’alzare alternativamente punte e talloni.
  11. Mantenere un’alimentazione sana e povera di zuccheri e grassi è importantissimo per la salute di mamma e bambino, e ti aiuta anche ad avvertire meno il gonfiore alle gambe.
  12. Massaggia le gambe con l’Olio essenziale di agrumi per attivare la circolazione. Favorisce l’eliminazione dei liquidi in eccesso e ti aiuta a sentire le gambe più leggere.

Gambe gonfie in gravidanza: quando preoccuparsi?

Avvertire gonfiore nella parte inferiore del corpo è un disturbo piuttosto comune in gravidanza, di per sé fastidioso ma non preoccupante.

A meno che non compaia insieme ad altri sintomi, che devono agire come segnali di allarme. Questi possono essere: pressione alta, gonfiore a una sola gamba o a una sola zona della gamba, gonfiore alle mani, gonfiore che compare all’improvviso, stato confusionale, alternazione della vista, cefalea.

Questi sintomi potrebbero indicare una condizione di salute seria. Pertanto, è bene rivolgersi immediatamente al proprio medico.

 

Sebbene nella maggior parte dei casi il gonfiore alle gambe durante la gravidanza non sia niente di preoccupante, rimane comunque un disturbo fastidioso che non ci fa sentire a nostro agio con noi stesse.

Per questo ti abbiamo consigliato alcuni rimedi che possono esserti utilissimi ad alleviare il gonfiore. Vedrai che mettendoli in pratica ne troverai grande giovamento!

La tua prossima lettura