Vai direttamente ai contenuti
Per te in regalo fantastici prodotti con €60 di spesa
Accedi
Oppure  Crea account
Hai dimenticato la password?
Registrati
Oppure  Accedi
Questo campo è obbligatorio
Ripristina la tua password
Riceverai un'email per ripristinare la tua password
Salute Neonati
|
8 giugno 2022

Quanto deve crescere un neonato?

Vedere il tuo bambino crescere nel suo primo anno di vita è un’esperienza piena di emozioni. Diventa grande e acquisisce nuove capacità con una rapidità davvero sorprendente. Ma ogni bambino con il suo ritmo! Come facciamo ad essere sicuri che stia crescendo bene? Continua a leggere.  

Che cosa intendiamo con crescita del neonato? 

Il primo metro che utilizziamo per capire se un neonato sta crescendo a sufficienza è, per ovvie ragioni, il peso. Ma per crescita neonatale non si intende solo l’aumento di peso, bensì anche l’altezza e la circonferenza cranica del bambino

Questo per limitarci ai soli fattori fisici che sono sì, i primi indicatori di un bambino in salute. Il termine “crescita”, però, è molto ampio e include molto altro, per esempio le abilità motorie e cognitive che il neonato acquisisce nei primi mesi. 

Il peso: quanto cresce un neonato 

Secondo le curve di crescita dell’OMS, il peso di un neonato nei primi tre mesi di vita può aumentare di circa 400-600 gr al mese. 

Il tuo punto di riferimento insostituibile per quello che riguarda la salute del tuo bimbo è il pediatra. Ti consigliamo di rivolgerti a lui per qualsiasi dubbio sulla sua crescita del piccolo. 

Tieni sempre a mente che non tutti i bambini crescono allo stesso modo e che non devi soffermarti a fare paragoni con altri bambini della stessa età. 

L’importante è che tuo figlio metta su peso regolarmente e che non si discosti troppo da quelle che sono le linee guida sulla crescita media dei bambini. 

Possiamo fare riferimento alle tabelle dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, stilate sulla base di dati statistici raccolti in paesi diversi. 

Quanto peso deve prendere un neonato alla settimana   

Per darti un riferimento medio sull’aumento di peso settimanale, considera che il tuo bimbo dovrà crescere circa 150 gr a settimana.  

Tuttavia, non si tratta di un metro infallibile per misurare la crescita del tuo bambino, perché l’aumento di peso può variare da settimana a settimana anche con ampie oscillazioni. Per esempio, in una settimana il piccolo può aumentare di 80 gr, e quella dopo 200 gr.  

Quello che è davvero importante è che continui a crescere regolarmente di settimana in settimana. Quanto dipende da bambino a bambino.    

Quanto peso deve prendere un neonato al mese 

Secondo le tabelle di crescita dell’OMS, nei primi tre mesi di vita un neonato può aumentare il suo peso da 400 a 800 gr al mese. A partire dai 3 mesi i bambini cominciano a ridurre la velocità di crescita.   

Quanto deve crescere un neonato allattato al seno 

Con l’allattamento al seno viene spontaneo chiedersi se il bambino mangia abbastanza. Anche se i riferimenti oggettivi ai quali affidarsi non mancano, la quantità di latte che ingerisce non è matematicamente misurabile come nel caso del latte in polvere. 

Nei primi mesi può capitare che improvvisamente il bambino aumenti la richiesta di essere allattato, per cui la frequenza delle poppate accresce in maniera notevole.  

In questi casi la prima reazione della mamma è di allarme: significa che il suo latte non è abbastanza nutriente? 

Assolutamente no, è un comportamento fisiologico che serve ad aumentare la produzione di latte materno per sopperire a quelli che vengono chiamati scatti di crescita del neonato: i bambini non crescono in maniera lineare, ma a volte questo ritmo aumenta esponenzialmente, per poi diminuire.  

Vedrai che dopo uno o due giorni le poppate riprenderanno i normali ritmi.   

La lunghezza e la circonferenza cranica 

Oltre al peso, anche circonferenza cranica e lunghezza del bambino devono essere tenute sotto controllo.  

La crescita media in lunghezza è di circa 2,5 cm al mese mentre la circonferenza cranica è di circa 1,3 millimetri al mese nei primi sei mesi.  

La statura media alla nascita è di circa 50,5 centimetri nel maschio e di 49,5 nella femmina; al termine del primo anno di vita il neonato dovrebbe raggiungere i 70 centimetri (la lunghezza della nascita aumenta di circa il 50%). 

Lo sviluppo psicomotorio del neonato 

Lo sviluppo mentale del bimbo va di pari passo con quello motorio: è proprio dall’apprendimento di nuovi movimenti e giochi che si sviluppano le sue abilità cognitive.  

Come per la crescita fisica, anche lo sviluppo psicomotorio non è uguale in tutti i bambini. Non è importante che impari a stare seduto, ad afferrare gli oggetti o a gattonare prima degli altri, l’importante è che raggiunga i suoi traguardi, purché i ritardi rispetto alla media non siano eccessivi. Per qualsiasi dubbio sulla crescita motoria e cognitiva del tuo bambino, rivolgiti tempestivamente al pediatra. 

Qual è il percorso di crescita psicomotoria di un neonato? 

Dalle primissime settimane inizia il suo percorso di interazione con l’ambiente che lo circonda, reagendo a persone, suoni, colori e forme. 

A sei settimane inizia ad emettere i primi suoni e a sorridere a mamma e papà. Segue meglio con lo sguardo gli oggetti dai colori più accesi e cominciano i primi tentativi di afferrarli. 

A quattro mesi emette gridolini e chiacchiericci in risposta agli stimoli e diventa più socievole e giocherellone. Gradualmente acquisisce la capacità di stare dritto da solo e impara a cambiare posizione. 

Per stimolare il suo sviluppo psicomotorio ci sono tanti giochi semplici e divertenti da fare insieme a lui, come i sonagli e la giostrina. 

 

“Il mio bambino sta crescendo bene?” è solo una delle domande più gettonate tra le mamme. Molte riguardano il sonno del bambino, che è il tallone d’Achille di tutti i genitori: “Perché si sveglia ogni ora? Perché di giorno dorme poco? Perché, nonostante sia assonnato, quando lo appoggio nella navicella per dormire piange?”. Leggi l’articolo dell’esperta del sonno del bambino per rispondere ai tuoi dubbi! 

 

Le informazioni contenute nel Sito sono di carattere puramente informativo e in nessun caso sostituiscono la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento da parte di un medico. Raccomandiamo di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti.

Consigliati dalle mamme Koala