Vai direttamente ai contenuti

💫 100% soddisfatti o rimborsati
Reso facile 30 giorni

Accedi
Oppure  Crea account
Hai dimenticato la password?
Registrati
Oppure  Accedi
Questo campo è obbligatorio
Ripristina la tua password
Riceverai un'email per ripristinare la tua password
Consigli per futuri genitori
|
28 settembre 2022

Mussole e Swaddle: come fasciare un neonato

La tecnica del contenimento, o swaddling, è molto antica e diffusa tra culture diversissime tra loro. Perché si usa fasciare il neonato in una copertina in cotone, come la mussola? E come si fa una fasciatura corretta, in modo che il piccolo stia comodo e al sicuro? Continua a leggere. 

Quali sono i benefici dello swaddle? 

Lo swaddle rassicura il bebè. 

Induce il sonno. 
Calma le coliche. 

Qual è il suo segreto? 

Il piccolo è appena uscito dal grembo materno, dove era al caldo, protetto e dove lo spazio era a sua misura. Questo nuovo mondo è per lui enorme, pieno di luce e stimoli che non sa gestire.  

Ecco che fasciarlo lo aiuta a ritrovare quel contenimento a cui è abituato, rassicurandolo e facendolo sentire di nuovo protetto. 

Fasciare il neonato è una pratica molto diffusa perché aiuta a conciliare il suo sonno, soprattutto quando è agitato ed è in preda a una crisi di pianto.  

Inoltre, inibisce il riflesso di Moro che porta i bebè a svegliarsi improvvisamente in mezzo al sonno e aiuta a tenere a bada le coliche grazie al caldo del corpicino avvolto. 

Come fasciare il neonato, tutti i passaggi 

Che cosa ti serve per fasciare il neonato? Una copertina morbida, leggera e sottile. Molto meglio se in cotone, un materiale organico e traspirante che rispetta anche la pelle delicata dei bambini. La dimensione deve essere almeno di un metro per un metro.  

Come Koala Soft Touch 120x120, che nasce proprio come copertina per lo swaddle e per l’allattamento. 

Prima di iniziare, qualche linea guida da ricordare: 

  • Viso e collo del bimbo devono rimanere fuori dalla fasciatura 
  • La fasciatura non deve essere troppo stretta, il bimbo deve sentirsi contenuto ma deve stare comodo 
  • Le gambine devono avere lo spazio di allungarsi e flettersi 

Ecco come fasciare un neonato, passo dopo passo: 

  1. Stendi la coperta su una superficie piana a formare un rombo, con la punta in basso rivolta verso di te. A questo punto piega l’angolo in alto su sé stesso, in modo che la coperta abbia la forma di un diamante. 
  2. Posiziona il bimbo sopra la coperta, il collo deve trovare sulla piega in alto. 
  3. Metti delicatamente il braccio destro del piccolo sul suo fianco, oppure piegato sulla pancia, tenendolo fermo. Prendi il lato destro della coperta e avvolgi il corpo del piccolo, ripiegandolo sotto la sua schiena. La coperta dovrebbe essere abbastanza stretta da tenere fermo il braccio sul fianco. 
  4. Ripeti la stessa operazione con il braccio sinistro e il lato sinistro della coperta. A questo punto dovresti avere una fasciatura a V sul petto del bambino. 
  5. Prendi l’estremità inferiore del telo e ripiegala verso l’alto, facendola passare sotto le gambe e la schiena del piccolo. In alternativa, puoi ripiegare la parte inferiore del telo in alto, all’incirca fino all’altezza del petto del piccolo e poi afferrare il lembo sinistro, tenderlo verso destra e rimboccarlo sotto la schiena del bimbo. 

Fino a quando si può praticare lo swaddling? 

La tecnica del contenimento, o swaddling, è particolarmente consigliata nelle prime settimane di vita, fin dai primissimi giorni.  

È proprio ora che il bimbo ha più bisogno di sentirsi coccolato e protetto, perché è il suo primo approccio con lo spazio esterno, estremamente più grande del mondo che ha conosciuto fin ora, ovvero la pancia della mamma. 

Generalmente non si pratica più lo swaddling del neonato dal terzo mese di vita in poi, quando il piccolo inizia a rendersi conto dello spazio e soffre meno la paura del vuoto. Inoltre, è giusto lasciargli la possibilità di sperimentare e sviluppare la coordinazione dei movimenti. 

Le mussole in cotone Koala sono perfette per lo swaddling neonato 

Koala Soft Touch 120x120 sono un accessorio indispensabile per genitori pieni di risorse: fasciando il tuo bimbo nel soffice abbraccio della copertina in mussola Koala riuscirai a gestire ogni piccola crisi.  

Il tuo bimbo si sentirà al sicuro e protetto come dentro la pancia della mamma e si addormenterà tranquillo. 

In 100% cotone organico certificato GOTS, restano morbide e soffici lavaggio dopo lavaggio, per garantire sempre il massimo comfort al piccolo. 

Quando sei fuori casa, puoi usare le mussole Koala 120x120 come copertine da allattamento, per creare un ambiente intimo e rilassato dovunque ti trovi. Ti basterà allacciare al collo l’apposito laccio e avvolgerla intorno a te e al tuo bimbo! 

 

Lo sai che esistono altre due dimensioni di mussole Koala Soft Touch? Le 30x30 sono perfette come bavaglini, panni per rigurgiti e bave da dentizione, mentre le 80x80 possono essere usate come copertine, asciugamani, teli per cambio pannolino e doudou. 

La tua prossima lettura