Vai direttamente ai contenuti
Per te in regalo fantastici prodotti con €60 di spesa
Accedi
Oppure  Crea account
Hai dimenticato la password?
Registrati
Oppure  Accedi
Questo campo è obbligatorio
Ripristina la tua password
Riceverai un'email per ripristinare la tua password
Salute donne in gravidanza e neo-mamme
|
16 marzo 2022

5 consigli per eliminare la pancia dopo il parto

Dopo aver partorito ci chiediamo: “La pancia tornerà come prima?”. Ci sentiamo fuori forma e ci vediamo diverse da come eravamo prima della gravidanza, ma è importante darsi del tempo. Avere un bambino non è una passeggiata per il nostro corpo! Ci sono però alcune accortezze che ci possono aiutare a eliminare la pancia post parto.  

Dopo quanto sparisce la pancia dopo il parto? 

Dopo il parto la tua pancia ti sembra “rovinata”, ancora gonfia, molle, flaccida e anche un po’ intorpidita, come se non avvertissi bene i muscoli? Non ti preoccupare, è del tutto normale! 

Considera il volume che aveva preso con la gravidanza, sia i tessuti che la struttura muscolare si sono estesi al massimo, e ora hanno bisogno di tempo per recuperare il loro antico tono. 

Anche l’utero ha subito un enorme cambiamento e ha bisogno di tempo per riprendersi:nelle ultime settimane di gravidanza pesava quasi un chilo, dopo una settimana dal parto si riduce del 50% per poi tornare dopo circa sei settimane al peso originale di 100 grammi. È a questo che servono i “morsi uterini”, le contrazioni che si avvertono all’utero dopo aver partorito: a farlo ritornare alla sua forma originaria. 

Se noti una linea scura sul pancione non ti preoccupare, è una reazione normale che appare perché i muscoli del ventre si sono distesi e separati per permettere al feto di crescere, ora torneranno al loro posto e in qualche settimana sparirà. 

Sicuramente abbiamo anche accumulato un po’ di grasso sull’addome che piano piano verrà bruciato per allattare e praticando un po’ di sport. Ma non subito dopo la nascita! Prima di ricominciare l’attività sportiva è bene attendere qualche settimana. 

La prima cosa da fare è dare tempo al proprio corpo per riprendersi dalla fatica del parto e dal grande cambiamento che sta attraversando. Mettiti in testa di avere pazienza: la pancia non tornerà come prima per almeno sei mesi dal parto.  

Non è uguale per tutti 

“Perché le mie amiche hanno ritrovato la loro forma fisica dopo qualche settimana, e io dopo mesi ancora non noto grandi miglioramenti?” 

È semplice, non siamo tutte uguali, come non sono uguali le situazioni che viviamo. 

Ritornare in forma dipende da tantissimi fattori: i nostri geni, la nostra età, il numero di gravidanze, quanti chili abbiamo preso mentre aspettavamo il bambino, qual era la forma del nostro corpo prima della gravidanza, se facevamo o meno attività fisica regolare prima e durante la gravidanza. 

Dobbiamo essere clementi con noi stesse e con il nostro corpo, che merita tutto il nostro rispetto per aver messo al mondo una nuova vita. Ma non preoccuparti, seguendo i consigli che trovi qui di seguito, tornerai in forma. 

5 cose che ti aiuteranno a tornare in forma 

Pancia prima e dopo il parto: ti sembrano due cose lontanissime che non si rincontreranno più? Certo che no. Ecco che cosa puoi fare! 

1. Dare tempo al tuo corpo 

La prima cosa da fare è voler bene al nostro corpo così com’è. Ha fatto una cosa bellissima: ha permesso a una nuova vita di crescere dentro di sé e ora si merita il tempo che gli serve. Ascoltati e sii paziente, tornare ad essere quella che eri prima del parto non è un processo immediato. 

2. Camminare quotidianamente 

Fare una bella passeggiata tutti i giorni insieme al tuo bambino ti farà benissimo: prenderai un po’ di aria fresca, rimetterai in moto il metabolismo e inizierai a perdere peso. Ti consigliamo di utilizzare la fascia portabebè, è molto più pratica e comoda del passeggino! 

3. Esercizi mirati per gli addominali 

Dopo 6 settimane dal parto, puoi iniziare a fare qualche esercizio mirato per risvegliare gli addominali, come i crunch e i plank. Si sa che con un bambino così piccolo andare in palestra è utopia, ma seguendo qualche tutorial potrai farlo tranquillamente anche a casa. 

4. Una buona crema rassodante ed elasticizzante 

Massaggiare la pancia con una buona crema idratante ti aiuterà a restituire elasticità alla pelle. Puoi utilizzare la stessa che usavi durante la gravidanza, come Crema Corpo Elasticizzante della linea Koala Skincare. Ti consigliamo di alternarne l’uso con l’Olio di Mandorle Bio, che ha un’azione elasticizzante e riparatrice. 

5. Mantieni un’alimentazione equilibrata 

Soprattutto se allatti, è fortemente raccomandata una dieta equilibrata e sana che ti permetta di tornare in forma procurando a te e al tuo bambino tutti gli alimenti di cui avete bisogno: tante verdure, fibre, proteine e una buona idratazione, che ti permetterà di espellere i liquidi in eccesso. Una dieta drasticaè sempre sconsigliata in allattamento. 

La pancia dopo il parto cesareo 

Siamo portati a pensare che dopo un parto cesareo ci voglia molto più tempo perché la pancia torni come prima. In realtà il danno che l’intervento provoca ai muscoli addominali è molto meno invasivo di quanto si creda. 

La cosa più importante da fare èdare il tempo ai tessuti di cicatrizzarsi, ma dopo qualche settimana si può già iniziare a fare qualche esercizio per gli addominali

I primi giorni dopo il parto è utile portare una pancera, per sentire meno dolore, muoversi meglio e aiutare i muscoli a ripristinarsi. 

La Diastasi addominale 

È sempre bene rivolgersi al proprio ginecologo per fare una valutazione post parto, soprattutto in presenza di fastidi alle vie urinarie o vaginali che potrebbero indicare una disfunzione al pavimento pelvico oppure se vi sembra che la vostra pancia faccia davvero troppa fatica a ritornare come prima.  

Infatti, dopo il parto può presentarsi una problematica nota come diastasi addominale: i muscoli non riprendono tonicità e la pancia appare molle e flaccida.  

Da che cosa dipende? Nell’addome sono presenti due muscoli, il retto addominale destro e il retto addominale sinistro, che hanno la funzione di sostenere e proteggere tutti gli organi dell’addome. Sono separati l’uno dall’altro da un tessuto elastico, chiamato linea alba. In gravidanza la linea alba si allarga per dare spazio all’utero di crescere. 

Normalmente dovrebbe tornare alla sua dimensione iniziale in un paio di mesi, se ciò non succede siamo di fronte alla diastasi addominale. 

Non si tratta solo di un problema estetico ma anche di salute, perché può portare a dolori nell’addome e alla schiena e al rischio di sviluppare un’ernia addominale. Per questo è bene rivolgersi al ginecologo per una valutazione accurata. 

 

Ti consigliamo di rivolgerti al tuo medico per ogni dubbio e per un’attenta valutazione della tua salute dopo il parto. Prendersi buona cura di sè stessi è importante ancor di più ora che hai un piccolo esserino di cui prenderti cura. 

Fonti: 

pianetamamma.it 

aogoi.it 

nostrofiglio.it 

 

Le informazioni contenute nel Sito sono di carattere puramente informativo e in nessun caso sostituiscono la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento da parte di un medico.Raccomandiamo di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti. 

La tua prossima lettura