Maternità

Tornare a casa dopo il parto: tutto quello che ti serve13 minuti

corredo bambino neonato
Gli articoli di Koala il Dottore

L’ultima volta che sei uscita di casa c’eravate solo tu, il tuo compagno e un enorme pancione. Ora state per rientrare in tre: un neonato che probabilmente dormirà pacifico nel suo ovetto e due adulti felicissimi ma un po’ stravolti… e pieni di domande!

Tornare a casa dopo il parto ti catapulta improvvisamente in una nuova dimensione: quella della tua vita di mamma. Una vita da cui non sai ancora bene cosa aspettarti, per quanto tu ti sia informata. Fin dalle prime ore col tuo bimbo, hai notato quanto la pratica possa essere diversa dalla teoria… o se non altro più intensa, più caotica: più umana!

Nei primi giorni col neonato, infatti, non dovrai solo mettere in atto tutto quello che hai letto sui libri o che ti è stato suggerito. In ballo ci saranno anche le emozioni: forti, nuove, travolgenti e a volte difficili da gestire.

Come puoi prepararti al meglio al rientro a casa dopo il parto? Puoi giocare d’anticipo per rendere più semplice il passaggio a questa nuova fase? Cosa devi aspettarti dalle prime settimane della vita a tre?

Con questo articolo cerchiamo di chiarire un po’ di dubbi!

Rientro a casa dopo il parto: cosa preparare in anticipo

Una delle cose migliori da fare è proprio quella di preparare la tua casa prima del parto, in modo che quando tornerai col tuo piccolino non dovrai preoccuparti di nulla.

Approfitta quindi delle ultime settimane di gravidanza per rendere gli spazi non solo accoglienti ma anche funzionali a tutto ciò che succederà dopo.

Parti da un principio di base: sia per te che per il bambino, è bene che in casa ci siano luoghi diversificati e dedicati alle varie attività – uno per l’allattamento, uno per il cambio e il lavaggio, uno per la nanna, uno per il gioco (anche se questo ti servirà più avanti).

In ognuno di questi spazi, dovrai avere a portata di mano tutto ciò che di cui hai bisogno: già dovrai star dietro al bimbo combattendo contro la stanchezza… meglio rendersi la vita più semplice non dovendo anche correre qua e là per casa alla ricerca di quello che ti serve.

Ecco quindi gli “angoli” che puoi preparare prima, e che saranno pronti per essere usati una volta tornata a casa dopo il parto.

Angolo dell’allattamento

Scegli una poltrona, un divano, una sedia a dondolo: qualsiasi cosa trovi comoda, perché dovrai passarci parecchie ore nei primi mesi! Posiziona lì vicino il cuscino da allattamento, che ti renderà la vita decisamente più semplice, oltre che coppette assorbi latte, salviette, bavaglini, asciugamani e paracapezzoli d’argento da appoggiare subito dopo aver allattato per prevenire la comparsa delle ragadi al seno.

Assicurati di avere anche in casa qualche reggiseno per allattamento pulito e pronto all’uso: ti tornerà molto comodo per non dover fare manovre di contorsionismo ogni volta che devi allattare.

Angolo del cambio

La cosa migliore è che il fasciatoio sia in bagno, in modo da poter passare agevolmente fra il lavandino o la vaschetta e il piano dove appoggiare il bimbo per cambiarlo.

Anche in questo caso, ogni oggetto utile dev’essere facile da raggiungere: pannolini, detergente neutro, crema per le irritazioni, olio di mandorle nutriente, asciugamani, salviette, il necessario per la medicazione dell’ombelico e ovviamente body e vestitini.

Angolo della nanna

Probabilmente hai preparato una cameretta stupenda, ma nei primi giorni (e mesi) a casa col neonato potrebbe essere più comodo farlo dormire nella vostra stanza. Che sia un lettino, una culla da attaccare al vostro letto o una carrozzina, in ogni caso rendi accogliente il luogo dove il piccolo dormirà.

Prepara in anticipo lenzuolini puliti di cotone bianco e copertine, rendi l’ambiente adatto al sonno usando colori neutri e tende oscuranti: tutto questo contribuirà a migliorare la qualità del sonno del neonato…e anche del tuo riposo!

I primi giorni a casa col neonato

Nonostante ciò che puoi preparare prima, quando sarà ora di tornare a casa dopo il parto ti troverai comunque in un turbine di emozioni e avvenimenti che potranno sembrarti ingestibili.

Affrontali uno alla volta, mettendo sempre te e il tuo bambino al centro, e vedrai che ne uscirai vincitrice.

Le visite

I primi giorni a casa col neonato vorresti trascorrerli tutti a riposare e prenderti cura di lui. Ebbene: è un tuo sacrosanto diritto farlo!

Se troppi parenti, amici, vicini di casa e conoscenti si presentano alla tua porta per conoscere il piccolo e tu non te la senti di vederli, dillo chiaramente. Potranno tornare in un altro momento, non preoccuparti di offenderli.

La gestione della casa

Se devi occuparti tu delle faccende quotidiane, ricordati di non esagerare: nessuno morirà per qualche granello di polvere o per un pavimento non proprio splendente.

Fai solo quello che riesci, coi tuoi ritmi, e usa i momenti di quiete del tuo bimbo per fare un pisolino anche tu invece che per pulire. La tua casa va benissimo così com’è – e, se proprio non riesci a vederla in disordine, puoi chiedere aiuto al tuo compagno o ai vostri genitori.

Preparare i fratellini… o gli amici a quattro zampe!

Se il neonato non è il tuo primogenito o se in famiglia c’è già un “figlio peloso”, è bene prepararli al nuovo arrivo in modo che non ci siano reazioni negative quando tornerai a casa dopo il parto.

Potrà forse stupirti, ma gli accorgimenti da seguire per avvisare il tuo primo figlio della nascita di un fratellino o per preparare al primo incontro un neonato e un cane sono molto simili!

Ovviamente si tratta di un lavoro da iniziare durante la gravidanza, ma che potrà rendere il rientro a casa dopo il parto molto più semplice.

L’ultima cosa che vogliamo dirti, nonché probabilmente la più importante, è che un neonato sta bene quando la sua mamma sta bene. Non perdere mai di vista il tuo benessere e i tuoi bisogni, nemmeno nei primi giorni a casa col tuo piccolo.

Se senti di doverti riposare, fallo. Se hai bisogno di aiuto, chiedilo al tuo compagno e alle persone che ti stanno più vicine. Fai un respiro profondo e sorridi: l’avventura più bella della tua vita sta iniziando!

Per rimanere sempre aggiornata su tutti gli articoli e consigli di Koala Babycare, iscriviti alla nostra Community compilando il form che trovi qui sotto!

Gli articoli di Koala il Dottore

L’ultima volta che sei uscita di casa c’eravate solo tu, il tuo compagno e un enorme pancione. Ora state per rientrare in tre: un neonato che probabilmente dormirà pacifico nel suo ovetto e due adulti felicissimi ma un po’ stravolti… e pieni di domande!

Tornare a casa dopo il parto ti catapulta improvvisamente in una nuova dimensione: quella della tua vita di mamma. Una vita da cui non sai ancora bene cosa aspettarti, per quanto tu ti sia informata. Fin dalle prime ore col tuo bimbo, hai notato quanto la pratica possa essere diversa dalla teoria… o se non altro più intensa, più caotica: più umana!

Nei primi giorni col neonato, infatti, non dovrai solo mettere in atto tutto quello che hai letto sui libri o che ti è stato suggerito. In ballo ci saranno anche le emozioni: forti, nuove, travolgenti e a volte difficili da gestire.

Come puoi prepararti al meglio al rientro a casa dopo il parto? Puoi giocare d’anticipo per rendere più semplice il passaggio a questa nuova fase? Cosa devi aspettarti dalle prime settimane della vita a tre?

Con questo articolo cerchiamo di chiarire un po’ di dubbi!

Rientro a casa dopo il parto: cosa preparare in anticipo

Una delle cose migliori da fare è proprio quella di preparare la tua casa prima del parto, in modo che quando tornerai col tuo piccolino non dovrai preoccuparti di nulla.

Approfitta quindi delle ultime settimane di gravidanza per rendere gli spazi non solo accoglienti ma anche funzionali a tutto ciò che succederà dopo.

Parti da un principio di base: sia per te che per il bambino, è bene che in casa ci siano luoghi diversificati e dedicati alle varie attività – uno per l’allattamento, uno per il cambio e il lavaggio, uno per la nanna, uno per il gioco (anche se questo ti servirà più avanti).

In ognuno di questi spazi, dovrai avere a portata di mano tutto ciò che di cui hai bisogno: già dovrai star dietro al bimbo combattendo contro la stanchezza… meglio rendersi la vita più semplice non dovendo anche correre qua e là per casa alla ricerca di quello che ti serve.

Ecco quindi gli “angoli” che puoi preparare prima, e che saranno pronti per essere usati una volta tornata a casa dopo il parto.

Angolo dell’allattamento

Scegli una poltrona, un divano, una sedia a dondolo: qualsiasi cosa trovi comoda, perché dovrai passarci parecchie ore nei primi mesi! Posiziona lì vicino il cuscino da allattamento, che ti renderà la vita decisamente più semplice, oltre che coppette assorbi latte, salviette, bavaglini, asciugamani e paracapezzoli d’argento da appoggiare subito dopo aver allattato per prevenire la comparsa delle ragadi al seno.

Assicurati di avere anche in casa qualche reggiseno per allattamento pulito e pronto all’uso: ti tornerà molto comodo per non dover fare manovre di contorsionismo ogni volta che devi allattare.

Angolo del cambio

La cosa migliore è che il fasciatoio sia in bagno, in modo da poter passare agevolmente fra il lavandino o la vaschetta e il piano dove appoggiare il bimbo per cambiarlo.

Anche in questo caso, ogni oggetto utile dev’essere facile da raggiungere: pannolini, detergente neutro, crema per le irritazioni, olio di mandorle nutriente, asciugamani, salviette, il necessario per la medicazione dell’ombelico e ovviamente body e vestitini.

Angolo della nanna

Probabilmente hai preparato una cameretta stupenda, ma nei primi giorni (e mesi) a casa col neonato potrebbe essere più comodo farlo dormire nella vostra stanza. Che sia un lettino, una culla da attaccare al vostro letto o una carrozzina, in ogni caso rendi accogliente il luogo dove il piccolo dormirà.

Prepara in anticipo lenzuolini puliti di cotone bianco e copertine, rendi l’ambiente adatto al sonno usando colori neutri e tende oscuranti: tutto questo contribuirà a migliorare la qualità del sonno del neonato…e anche del tuo riposo!

I primi giorni a casa col neonato

Nonostante ciò che puoi preparare prima, quando sarà ora di tornare a casa dopo il parto ti troverai comunque in un turbine di emozioni e avvenimenti che potranno sembrarti ingestibili.

Affrontali uno alla volta, mettendo sempre te e il tuo bambino al centro, e vedrai che ne uscirai vincitrice.

Le visite

I primi giorni a casa col neonato vorresti trascorrerli tutti a riposare e prenderti cura di lui. Ebbene: è un tuo sacrosanto diritto farlo!

Se troppi parenti, amici, vicini di casa e conoscenti si presentano alla tua porta per conoscere il piccolo e tu non te la senti di vederli, dillo chiaramente. Potranno tornare in un altro momento, non preoccuparti di offenderli.

La gestione della casa

Se devi occuparti tu delle faccende quotidiane, ricordati di non esagerare: nessuno morirà per qualche granello di polvere o per un pavimento non proprio splendente.

Fai solo quello che riesci, coi tuoi ritmi, e usa i momenti di quiete del tuo bimbo per fare un pisolino anche tu invece che per pulire. La tua casa va benissimo così com’è – e, se proprio non riesci a vederla in disordine, puoi chiedere aiuto al tuo compagno o ai vostri genitori.

Preparare i fratellini… o gli amici a quattro zampe!

Se il neonato non è il tuo primogenito o se in famiglia c’è già un “figlio peloso”, è bene prepararli al nuovo arrivo in modo che non ci siano reazioni negative quando tornerai a casa dopo il parto.

Potrà forse stupirti, ma gli accorgimenti da seguire per avvisare il tuo primo figlio della nascita di un fratellino o per preparare al primo incontro un neonato e un cane sono molto simili!

Ovviamente si tratta di un lavoro da iniziare durante la gravidanza, ma che potrà rendere il rientro a casa dopo il parto molto più semplice.

L’ultima cosa che vogliamo dirti, nonché probabilmente la più importante, è che un neonato sta bene quando la sua mamma sta bene. Non perdere mai di vista il tuo benessere e i tuoi bisogni, nemmeno nei primi giorni a casa col tuo piccolo.

Se senti di doverti riposare, fallo. Se hai bisogno di aiuto, chiedilo al tuo compagno e alle persone che ti stanno più vicine. Fai un respiro profondo e sorridi: l’avventura più bella della tua vita sta iniziando!

Per rimanere sempre aggiornata su tutti gli articoli e consigli di Koala Babycare, iscriviti alla nostra Community compilando il form che trovi qui sotto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *