Maternità

Neonati in estate: come aiutarli a viverla al meglio

L’estate è la stagione più calda dell’anno e, per questo, c’è chi la ama e chi la odia. I neonati ovviamente non hanno modo di esprimere il loro parere, ma noi adulti sappiamo che soffrono più il caldo rispetto al freddo.

L’estate è una stagione fantastica, in cui i bimbi possono fare tante esperienze grazie alle temperature piacevoli che permettono di stare all’aria aperta. Per i più piccolini, però, sole e caldo possono diventare molto fastidiosi se non si sa come affrontarli.

Ma niente panico: con i nostri consigli, neonati ed estate andranno d’amore e d’accordo… e le mamme potranno godersi la bella stagione insieme a loro!

Come capire se un neonato ha caldo

L’estate è la stagione più calda dell’anno e, per questo, c’è chi la ama e chi la odia. I neonati ovviamente non hanno modo di esprimere il loro parere, ma noi adulti sappiamo che soffrono più il caldo rispetto al freddo. Per questo motivo, è importante assicurarsi che non lo patiscano in modo esagerato.

Come capire se un neonato ha caldo, quindi?

La prima regola intuitiva è: se tu ti senti accaldata, probabilmente vale lo stesso anche per lui. 
Per togliersi il dubbio, di solito mamme e papà tendono a toccare manine e piedini: in realtà, però, le estremità del corpo sono più fresche a causa della circolazione lenta. Le aree da controllare sono invece nuca e schiena: se sono sudate, significa che il neonato ha molto caldo. Se ti accorgi che pelle e vestiti sono bagnati, cambia subito il piccolo per non rischiare che prenda freddo in caso di sbalzi di temperatura.

Altri segnali che possono indicare che il neonato ha caldo sono il rossore in viso, il pianto lamentoso e l’irrequietezza. È importante intervenire subito in questi casi, per prevenire colpi di calore che possono portare a conseguenze spiacevoli o anche gravi.

La sudorazione è un meccanismo che serve al corpo umano per regolare la temperatura interna. Non deve quindi preoccuparti: in estate è del tutto normale! Se diventa eccessiva, puoi dare sollievo al bimbo con un bagnetto – ma attenzione a non usare acqua troppo fredda!

Acqua ai neonati in estate: sì o no?

Per contrastare la perdita di liquidi dovuta alla sudorazione, potresti chiederti se è il caso di far bere al tuo bimbo dell’acqua. La risposta è: nì!

Nei primi 6 mesi di vita, è consigliabile non dare acqua ai neonati, in estate come in inverno. L’allattamento esclusivo infatti fornisce loro tutti i liquidi di cui hanno bisogno!

Dopo i 6 mesi, puoi iniziare a introdurre l’acqua o la camomilla, ma senza esagerare: dargliene troppa causerebbe un senso di sazietà che lo porterebbe a mangiare meno. In ogni caso, se il bimbo bagna 5/6 pannolini al giorno non c’è da preoccuparsi: non è a rischio di disidratazione.

Come vestire il neonato in estate

Un altro grande quesito delle neomamme riguarda come vestire il proprio bimbo nella stagione calda. Ci sono due tendenze opposte: quella di coprirlo molto, per paura che prenda un colpo d’aria, e quella di lasciarlo solo col pannolino perché le temperature sono molto alte.

Come spesso accade, nessuno dei due estremi è giusto: la scelta migliore sta nel mezzo!

L’ideale è vestire il neonato con abitini in fibre naturali e traspiranti, con colori chiari. Via libera a cotone, lino e anche seta: manterranno il corpicino alla giusta temperatura, permettendogli di espellere il calore in eccesso.

Puoi usare maniche e pantaloni corti, ma ricordati di proteggere le parti del corpo scoperte con una crema solare apposita per i più piccoli. Niente scarpe o calzini, che darebbero solo fastidio: i neonati amano stare a piedi nudi e in estate possiamo lasciarglielo fare! Quando uscite in passeggiata, non dimenticare di mettergli anche un cappellino morbido a tesa larga, per proteggere testa e occhi dal sole.

Di notte, o durante la nanna pomeridiana, non esagerare con pigiami e coperte. Se usi il condizionatore (di cui parleremo meglio più avanti) mettigli un body e un pigiama leggero, se non lo usi allora il body sarà sufficiente. Per i pisolini nel passeggino, puoi portare con te un lenzuolino di mussola con cui coprirlo per proteggerlo dalla brezza, soprattutto di sera.

Neonato al mare: come comportarsi?

Quando si porta un neonato al mare ci sono alcune accortezze da seguire, ma sfatiamo subito un mito: non è vero che non puoi portare il tuo piccolo in spiaggia!

Ti basta prestare attenzione a queste cose:

  • Vai in spiaggia solo nelle ore meno calde: fino alle 10.30 di mattina e dopo le 17 nel pomeriggio.
  • Non esporre il bimbo alla luce diretta del sole: tienilo sempre all’ombra.
  • Proteggilo con vestiti leggeri o con una crema solare specifica per neonati a protezione 50.
  • Se tuo figlio è molto piccolo o accaldato, evita il bagnetto in mare. Meglio tenere una piscinetta con poca acqua sotto l’ombrellone, e farlo rinfrescare lì.
  • Pulisci spesso la sua pelle delicata con acqua dolce: la salsedine potrebbe irritarla.

Tutto qui: basta poco per portare un neonato al mare in sicurezza… e godersi le meritate vacanze tutti insieme!

Bambini e caldo: cosa fare e non fare

Sia che tu voglia portare il tuo neonato al mare o che restiate in città, il caldo eccessivo può diventare un problema. Per fortuna ci sono tanti accorgimenti da mettere in atto per evitare di farsi rovinare questa bella stagione dalle temperature troppo alte.

Come proteggere i bambini dal caldo

Oltre a tutto ciò di cui abbiamo già parlato, uno degli strumenti più immediati per rinfrescarsi è sicuramente l’aria condizionata. L’importante è non abusarne!

La temperatura all’interno della casa dovrebbe essere al massimo di 5/7 gradi inferiore rispetto a quella esterna. Di notte, imposta il condizionatore al minimo: 26/27 gradi saranno sufficienti per garantire un ambiente piacevole ma non troppo freddo. Se usi un ventilatore, invece, assicurati dinon puntarlo mai sul bambino o sulla sua culla.

Infine, ti suggeriamo di chiudere le finestre e le tende durante il giorno, in modo che il calore dentro casa non aumenti più di tanto.

Cosa non fare!

A volte, pensando di difendere i nostri neonati in estate, li esponiamo in realtà a dei pericoli. Ci sono infatti alcune cose da non fare assolutamente:

– Non coprire la carrozzina con un lenzuolo per proteggere il bambino dal caldo: questo riduce la circolazione dell’aria facendo aumentare moltissimo la temperatura all’interno, il che diventa molto rischioso.

– Non uscire nelle ore centrali della giornata per evitare colpi di calore.

– Non lasciare mai il neonato nell’auto parcheggiata, nemmeno per pochi minuti e nemmeno all’ombra. La temperatura nell’abitacolo si alza velocemente e così anche quella del piccolo: si tratta di una situazione veramente pericolosa!

È vero: i neonati in estate rischiano di soffrire il caldo… ma se seguirai i nostri suggerimenti siamo certi che sia tu che il tuo bimbo potrete affrontare la bella stagione nel migliore dei modi!

Per rimanere sempre aggiornata su tutti gli articoli e consigli di Koala Babycare, iscriviti alla nostra Community compilando il form che trovi qui sotto!