Maternità

Nascita di un fratellino: come gestire il cambiamento in serenità

La nascita di un fratellino è una vera e propria avventura, per tutta la famiglia. Come affrontarla serenamente, limitando la gelosia del primogenito e aiutandolo a comprendere la situazione?

Quando si scopre di aspettare un bimbo, la gioia è sempre immensa. È stato così con il primo e lo è sicuramente anche con il secondo… almeno per voi genitori. Per il tuo primogenito, invece, la felicità potrebbe non essere altrettanto immediata.

Spesso, infatti, la nascita di un fratellino porta con sé sentimenti contrastanti – allegria ma anche ansia, eccitazione ma anche gelosia. Il bambino si rende improvvisamente conto che potrebbe non essere più al centro delle attenzioni di mamma e papà, e questo è sicuramente destabilizzante – soprattutto se è ancora piccolo e non sa riconoscere ed esprimere quello che prova.

Insomma: la nascita di un fratellino è una vera e propria avventura, per tutta la famiglia. Come affrontarla serenamente, limitando la gelosia del primogenito e aiutandolo a comprendere la situazione? Te lo spieghiamo in questo articolo!

Quando e come dare l’annuncio della nascita del fratellino

I primi interrogativi che i genitori si pongono, quando aspettano un secondo bambino, riguardano l’annuncio della nascita del fratellino al primogenito. Dirglielo subito o aspettare? E come fargli davvero capire cosa sta succedendo?

Il momento giusto per annunciargli la novità dipende molto dall’età del bimbo e, di conseguenza, dalla sua capacità di comprensione.
La regola di base è questa: più è piccolo, più è consigliabile aspettare prima di dirgli dell’arrivo del secondogenito:

• Fino ai due anni, è meglio non dire niente fino a che la gravidanza sarà già in stadio abbastanza avanzato: il bambino non è in grado di concepire attese di mesi e sarebbe confuso dal fatto che il fratellino tarda ad arrivare.

• Dai due ai 5, glielo si può annunciare quando la pancia inizierà a vedersi, accompagnandolo poi durante le fasi di crescita del feto e del pancione.

• Se il primogenito è in età scolare, puoi comunicarglielo e coinvolgerlo non appena sarai sicura che la gravidanza sia iniziata senza problemi.

Come dirglielo? Sicuramente in un modo che non rischi di generare subito gelosia nei confronti del fratellino. A fare la differenza non è tanto la frase che userai, ma tutto quello che seguirà l’annuncio e che preparerà psicologicamente il tuo bambino ad accogliere il nuovo arrivo.

Tu e il papà potete dirgli che il fratellino è nella tua pancia, dove resterà finché non sarà grande abbastanza per uscire. Non ditegli che sarà subito un suo compagno di giochi: le sue aspettative potrebbero rimanere deluse quando si troverà davanti a un neonato che non fa altro che piangere e dormire.

Nell’annuncio per la nascita del fratellino, puoi anche farti aiutare dai libri: ce ne sono moltissimi, ormai, pensati proprio per aiutarti in questo momento delicato. Tre esempi?

• “Il pancione della mamma” di Jo Witek e Christine Roussey, che con disegni dolci e finestrelle interattive vede la protagonista parlare col fratellino nella pancia della mamma.

• “È in arrivo un bambino” di John Burningham e Helen Oxenbury, che racconta il dialogo lungo 9 mesi fra mamma e primogenito, oltre che le fantasie di quest’ultimo sul fratellino che sta per arrivare.

• “Fra le mie braccia” di Émile Jadoul, che affronta il tema delle emozioni provate nei confronti del nuovo arrivato, gelosia inclusa.

Con l’aiuto dei libri, contemporaneamente all’annuncio, puoi iniziare a lavorare sulla naturale gelosia che il primogenito potrebbe provare…

Gelosia del primogenito: conoscerla, accettarla e gestirla

Prima di tutto, sappi che la gelosia del primogenito per la nascita di un fratellino è assolutamente normale. D’altronde, come ha scritto la psicologa Penelope Leach, tu non saresti forse gelosa se un giorno tuo marito portasse a casa una seconda moglie e ti chiedesse di accettarla come parte della famiglia?

Il tuo primo figlio è stato abituato per mesi, forse anni, ad avere l’attenzione esclusiva di voi genitori. Tutte le coccole, l’amore, il tempo erano dedicati a lui – e all’improvviso si ritrova a dovervi dividere con qualcun altro. Questo è sicuramente destabilizzante e può fargli temere di perdere importanza ai vostri occhi.

Se il bambino è ancora piccolo, non saprà esprimere a parole quello che prova. È più probabile che lo comunichi con dei comportamenti, come maggiori richieste di attenzione e rassicurazione, capricci o piccole regressioni – è possibile che ricominci a succhiarsi il pollice o a fare pipì a letto.

La gelosia del primogenito può diventare eccessiva, nel caso in cui l’evento venga vissuto come un vero e proprio trauma. Se compaiono reazioni incontrollate, come scoppi di collera o aggressività nei confronti del pancione o del neonato, oppure se si verificano regressioni importanti, allora potresti decidere di consultare uno psicologo che ti aiuti ad affrontare la situazione al meglio.

In tutti gli altri casi, ti basterà qualche accorgimento per accompagnare serenamente questa fase:

1) Coinvolgi il tuo primogenito nella scelta del nome per il fratellino, nell’acquisto dei vestitini o dell’arredamento per la nuova cameretta.

2) Fallo interagire col pancione, permettendogli di toccarlo o di parlarci.

3) Cerca di non far coincidere l’arrivo del fratellino con altri momenti emotivamente impegnativi, come l’inserimento al nido o alla materna.

4) Spiegagli cosa succederà al momento della nascita e non farlo trasferire altrove: è meglio che i nonni o gli zii restino a casa con lui mentre tu sarai in ospedale.

5) Regalagli una bambola da accudire come tu accudirai il fratellino.

6) Sia tu che il papà ritagliatevi dei momenti tutti per lui, sia prima che (soprattutto) dopo la nascita del bimbo.

7) Riguarda con lui foto e video della sua gravidanza e nascita, raccontandogli com’era e come il nuovo arrivato sarà simile a lui.

8) Prepara un regalino da dare al primogenito da parte del fratellino, dopo che sarà nato.

9) Affidagli delle piccole mansioni da aiutante nella gestione del piccolo – ma non forzarlo nel caso si opponga.

10) Lascialo interagire col neonato e, ogni volta che questo sorriderà, fagli notare che il piccolo è felice e vuole tanto bene al suo fratello maggiore.

Il nostro consiglio principale è comunque quello di non preoccuparti: la nascita di un fratellino è un momento ricco di emozioni…potranno essere tutte positive, oppure potrà presentarsi qualche piccola gelosia: in ogni caso, vedere i tuoi bimbi giocare insieme o abbracciarsi con affetto ti riempirà il cuore di gioia, facendoti capire che ne è valsa assolutamente la pena.

Per rimanere sempre aggiornata su tutti gli articoli e consigli di Koala Babycare, iscriviti alla nostra Community compilando il form nella home del nostro sito!