Mamme di successo

I segreti delle mamme di successo: Leyla Bicer, mamma e farmacista social!18 minuti

Leyla Bicer mamma e farmacista
Koala Babycare mamme di successo intervista Vatinee Suvimol

Le mamme scelte da Koala Babycare non sono Wonder Woman, sono mamme normali che affrontano la vita di tutti i giorni e si impegnano al massimo per essere donne e mamme realizzate e felici sia nel lavoro che in famiglia.

La protagonista del terzo appuntamento della nostra rubrica “Mamme di successo” è Leyla Bicer, mamma di due gemelline e farmacista che sta provando a portare il sapere farmaceutico tra le pagine dei social network attraverso il suo seguitissimo profilo Instagram e alla sua rubrica #farmabicer.
In questa intervista ci racconta come i mesi di maternità passati a casa lontana dal lavoro le abbiano fatto venire in mente questo fantastico progetto.

Mamme di successo: intervista a Soraida, mamma e fondatrice di The Womoms - Koala Babycare

Ciao Mamme e bentornate! Oggi eccoci qui con una super mamma, ormai molto conosciuta su Instagram, Leyla Bicer! Questa super mamma è farmacista e durante il periodo di maternità ha iniziato a capire che il web è qualcosa che le piace davvero tanto, tanto da reinventarsi portando la #farmabicer online! Ma vi lascio raccontare un po’ più di se stessa da lei!

Allora io, avendo avuto due gemelle, mi sono ritrovata con tantissimo tempo libero in quanto la mia maternità è stata doppia, di 12 mesi! Del tutto casualmente un giorno ho mandato un video ad una trasmissione televisiva, “Detto Fatto”, e sono stata scelta per partecipare al loro Social Contest in cui volevano trasformare delle donne comuni in influencer, sotto la guida della bellissima e famosissima Paola Turani!

Ho partecipato per 8 puntate a questo Contest e ne sono uscita vincitrice, dopodiché ho cominciato a muovere i primi passi in Instagram. Ho scoperto appunto che è un mondo che mi piace, ma soprattutto mi piace per l’interazione che si crea con i followers e con le altre instamamme, come te per esempio!

Una sorta di famiglia allargata!

Esatto, una sorta di community, una famiglia allargata che mi ha veramente aiutata tanto nel periodo della maternità perchè il confronto con le altre mamme è stato la cosa che mi ha aiutato a sopravvivere. Da lì in poi ho cominciato a far crescere la mia community, a postare di più e a creare dei contenuti come appunto quello di #farmabicer, che è la mia piccola rubrica in cui condivido il mio sapere da farmacista.

Quindi quando hai iniziato a capire che questo angolo di web poteva anche essere un’estensione di quello che è la tua professione nella vita reale, nel mondo reale?

Io sono approdata su Instagram a Novembre del 2017 e sono partita con il #farmabicer a Gennaio o Febbraio.

Quindi subito!

Subito, perchè ho capito che per crescere e per avere un pochino di considerazione bisogna creare contenuti validi, utili e di qualità. Quindi ho pensato appunto di condividere tutto quello che so a livello di Farma, cosmesi e anche beauty con la community, perchè continuamente ricevo domande, le più disparate, dalla puericultura al consiglio sulle pappe o sul proprio tipo di pelle quindi ho pensato appunto di fare del #farmabicer qualcosa di utile per le mie followers.

Sapere di rapportarsi con una persona che abbia anche una base scientifica dietro è sempre meglio, è più rincuorante ricevere un consiglio.

Sì, purtroppo su Instagram ormai c’è un po’ di tutto.

E questa nuova professione che tu adesso stai facendo pensi di portarla avanti nel futuro, di allargarla, di estenderla?

Io lo spero, devo ancora capire esattamente in che modo continuare, però sì, mi piacerebbe. Ho dei progetti nella mia testa, sono ancora nella mia testa per il momento , però sì. Adesso comincio anche ad avere del riscontro da alcune aziende, quindi spero di riuscire a continuare.

L’importante è avere sempre dei progetti perchè senza di quelli, purtroppo non si va da nessuna parte. So che recentemente sei appunto tornata al lavoro, quindi alla vita reale. Com’è la gestione della famiglia adesso che dopo un anno di maternità sei dovuta ritornare al lavoro? Come è stata la tua prima impressione a essere catapultata nuovamente nella tua vecchia vita?

Esatto è stato così, essere catapultata nella mia vecchia vita. Riprendere la vita lavorativa e incastrarci le gemelle è davvero dura. Sono riuscita ad avere fortunatamente un part time quindi ho tempo sia per Instagram che per lavorare. Sono ancora in un momento di transizione al momento mi sento un pesce fuor d’acqua perchè non riesco a fare al 100% bene la farmacista e al 100% bene su Instagram, ma è normale.

Nonostante ci sia una base di continuità tra la tua rubrica #farmabicer e il tuo lavoro, perchè hanno la Farmacia che fa da base ma sostanzialmente sono due lavori che avvengono in luoghi completamente diversi e con tempistiche completamente diverse. Comunque #farmabicer continua ad essere un progetto attivo ed esistente online, quindi quello deve essere la tua molla per poi catapultarti anche nel mondo reale.

Una mia curiosità, siccome tu vivi in un paese piccolo, il tuo essere influencer come ha influenzato la vita di tutti i giorni qua nel tuo paese? Ti conoscono? C’è chi ti segue solo nella vita reale e non sa neanche chi tu sia su Instagram oppure chi ti segue sia nella vita reale che nella tua vita su Instagram?

Si, mi prenderanno per la matta che va in giro con il passeggino gemellare e il telefono in mano, perchè tante stories le faccio nei momenti in cui le gemelle sono bloccate nel passeggino. Io sono nuova di qui, quindi Instagram mi ha fatto conoscere ad alcune persone, ci sono persone che mi fermano per strada e che mi hanno conosciuto solo online. La cosa che mi ha colpito in pieno è stato ritornare in farmacia e rendermi conto invece tutte le persone che entrano in farmacia non sanno assolutamente della mia vita online, molti si stupiscono della mia attività online ma da lì magari cominciano a seguirmi. E’ strana come cosa, è molto strana, non mi era mai successa ma è il bello anche dei social, perchè comunque ti permettono di portare offline tante conoscenze fatte online.

Questa è una domanda che io faccio sempre perché comunque penso che sia proprio una cosa interessante da esporre per quanto riguarda il cambiamento, appunto lavorativo, che si passa molto dall’offline all’online come si crea un proprio spazio online che potenziale vedi nel tuo #farmabicer e secondo te può rientrare come progetto a pieno titolo per il tuo futuro?

Io lo spero, io l’ho iniziato per questo. Il settore Farma è un settore arcaico, ancora molto legato ai vecchi standard, solo adesso alcune farmacie cominciano ad avere lo shop online. Vorrei trovare l’appoggio di qualche azienda che crede veramente in questo progetto, una l’ho trovata e spero che possa continuare la collaborazione ma…la vedo molto alla lunga.

Prima che questo singolo progetto #farmabicer possa diventare fonte vera e proprio di reddito?

La strada è ancora lunga, sì…soprattutto penso che le aziende debbano accorciare le distanze con i consumatori. A me piace essere, o almeno definirmi l’anello di congiunzione tra l’azienda e il consumatore, che effettivamente nella vita noi farmacisti lo siamo ma questo potrebbe essere ulteriormente rafforzato utilizzando l’online.

Che consiglio daresti alle mamme come noi, o semplicemente a chi si ritrova nella situazione appunto di poter vivere una vita sia con un lavoro fisico comune, che un lavoro nell’ambito digital, secondo te si possono coniugare bene le due cose? Che consiglio daresti alle mamme che ancora hanno paura di riuscire ad attuare un loro progetto online e hanno appunto paura di potersi lanciare?

Allora, direi che bisogna fare le cose con calma, essere organizzate, essere sempre sull’attenti e strutturarsi: faccio una foto, sviluppo un contenuto. L’importante è trasmettere qualcosa di positivo che possa essere anche di stimolo per le altre mamme e condividere anche le imperfezioni, anzi soprattutto le imperfezioni, ci aiuta tantissimo, a me perlomeno ha aiutato tantissimo. Anche i momenti imbarazzanti, condividerli è stato un sollievo e poi soprattutto il conforto di ricevere i messaggi “Anche a me è successo!”…è davvero bello, a me ha aiutato davvero tantissimo.

Un’ultimissima curiosità…se dovessi vederti tra cinque anni, chi e che cosa vedi?

Questa è una domanda alla quale non so ancora rispondere davvero. Non so se avrò mai il coraggio di lasciare il mio lavoro da farmacista, perchè comunque è un lavoro che mi piace. Mi andrebbe bene anche mantenere questo andamento, ovvero un part time, per riuscire a fare qualcosa di professionale anche dal punto di vista social e online, quello si.

Perfetto! Allora noi attendiamo che tutti questi bei progetti si sviluppino e ti auguriamo veramente il meglio e vi ricordo che per qualsiasi domanda a livello farmaceutico, come il miglior prodotto da utilizzare per voi stesse oppure per i vostri bimbi potete contattarla. Lei è @labicer su Instagram quindi seguitela e andate a chiederle tutto quello che volete, anche perchè è sempre disponibile e vi risponderà con molto piacere!

Ciao Mamme e alla prossima puntata!

Per rimanere sempre aggiornata su tutti gli articoli e consigli di Koala Babycare, iscriviti alla nostra Community compilando il form nella home del nostro sito!

Koala Babycare mamme di successo intervista Vatinee Suvimol

Le mamme scelte da Koala Babycare non sono Wonder Woman, sono mamme normali che affrontano la vita di tutti i giorni e si impegnano al massimo per essere donne e mamme realizzate e felici sia nel lavoro che in famiglia.

La protagonista del terzo appuntamento della nostra rubrica “Mamme di successo” è Leyla Bicer, mamma di due gemelline e farmacista che sta provando a portare il sapere farmaceutico tra le pagine dei social network attraverso il suo seguitissimo profilo Instagram e alla sua rubrica #farmabicer.

In questa intervista ci racconta come i mesi di maternità passati a casa lontana dal lavoro le abbiano fatto venire in mente questo fantastico progetto.

Mamme di successo: intervista a Soraida, mamma e fondatrice The Womoms - Koala Babycare

Ciao Mamme e bentornate! Oggi eccoci qui con una super mamma, ormai molto conosciuta su Instagram, Leyla Bicer! Questa super mamma è farmacista e durante il periodo di maternità ha iniziato a capire che il web è qualcosa che le piace davvero tanto, tanto da reinventarsi portando la #farmabicer online! Ma vi lascio raccontare un po’ più di se stessa da lei!

Allora io, avendo avuto due gemelle, mi sono ritrovata con tantissimo tempo libero in quanto la mia maternità è stata doppia, di 12 mesi! Del tutto casualmente un giorno ho mandato un video ad una trasmissione televisiva, “Detto Fatto”, e sono stata scelta per partecipare al loro Social Contest in cui volevano trasformare delle donne comuni in influencer, sotto la guida della bellissima e famosissima Paola Turani!

Ho partecipato per 8 puntate a questo Contest e ne sono uscita vincitrice, dopodiché ho cominciato a muovere i primi passi in Instagram. Ho scoperto appunto che è un mondo che mi piace, ma soprattutto mi piace per l’interazione che si crea con i followers e con le altre instamamme, come te per esempio!

Una sorta di famiglia allargata!

Esatto, una sorta di community, una famiglia allargata che mi ha veramente aiutata tanto nel periodo della maternità perchè il confronto con le altre mamme è stato la cosa che mi ha aiutato a sopravvivere. Da lì in poi ho cominciato a far crescere la mia community, a postare di più e a creare dei contenuti come appunto quello di #farmabicer, che è la mia piccola rubrica in cui condivido il mio sapere da farmacista.

Quindi quando hai iniziato a capire che questo angolo di web poteva anche essere un’estensione di quello che è la tua professione nella vita reale, nel mondo reale?

Io sono approdata su Instagram a Novembre del 2017 e sono partita con il #farmabicer a Gennaio o Febbraio.

Quindi subito!

Subito, perchè ho capito che per crescere e per avere un pochino di considerazione bisogna creare contenuti validi, utili e di qualità. Quindi ho pensato appunto di condividere tutto quello che so a livello di Farma, cosmesi e anche beauty con la community, perchè continuamente ricevo domande, le più disparate, dalla puericultura al consiglio sulle pappe o sul proprio tipo di pelle quindi ho pensato appunto di fare del #farmabicer qualcosa di utile per le mie followers.

Sapere di rapportarsi con una persona che abbia anche una base scientifica dietro è sempre meglio, è più rincuorante ricevere un consiglio.

Sì, purtroppo su Instagram ormai c’è un po’ di tutto.

E questa nuova professione che tu adesso stai facendo pensi di portarla avanti nel futuro, di allargarla, di estenderla?

Io lo spero, devo ancora capire esattamente in che modo continuare, però sì, mi piacerebbe. Ho dei progetti nella mia testa, sono ancora nella mia testa per il momento , però sì. Adesso comincio anche ad avere del riscontro da alcune aziende, quindi spero di riuscire a continuare.

L’importante è avere sempre dei progetti perchè senza di quelli, purtroppo non si va da nessuna parte. So che recentemente sei appunto tornata al lavoro, quindi alla vita reale. Com’è la gestione della famiglia adesso che dopo un anno di maternità sei dovuta ritornare al lavoro? Come è stata la tua prima impressione a essere catapultata nuovamente nella tua vecchia vita?

Esatto è stato così, essere catapultata nella mia vecchia vita. Riprendere la vita lavorativa e incastrarci le gemelle è davvero dura. Sono riuscita ad avere fortunatamente un part time quindi ho tempo sia per Instagram che per lavorare. Sono ancora in un momento di transizione al momento mi sento un pesce fuor d’acqua perchè non riesco a fare al 100% bene la farmacista e al 100% bene su Instagram, ma è normale.

Nonostante ci sia una base di continuità tra la tua rubrica #farmabicer e il tuo lavoro, perchè hanno la Farmacia che fa da base ma sostanzialmente sono due lavori che avvengono in luoghi completamente diversi e con tempistiche completamente diverse. Comunque #farmabicer continua ad essere un progetto attivo ed esistente online, quindi quello deve essere la tua molla per poi catapultarti anche nel mondo reale.

Una mia curiosità, siccome tu vivi in un paese piccolo, il tuo essere influencer come ha influenzato la vita di tutti i giorni qua nel tuo paese? Ti conoscono? C’è chi ti segue solo nella vita reale e non sa neanche chi tu sia su Instagram oppure chi ti segue sia nella vita reale che nella tua vita su Instagram?

Si, mi prenderanno per la matta che va in giro con il passeggino gemellare e il telefono in mano, perchè tante stories le faccio nei momenti in cui le gemelle sono bloccate nel passeggino. Io sono nuova di qui, quindi Instagram mi ha fatto conoscere ad alcune persone, ci sono persone che mi fermano per strada e che mi hanno conosciuto solo online. La cosa che mi ha colpito in pieno è stato ritornare in farmacia e rendermi conto invece tutte le persone che entrano in farmacia non sanno assolutamente della mia vita online, molti si stupiscono della mia attività online ma da lì magari cominciano a seguirmi. E’ strana come cosa, è molto strana, non mi era mai successa ma è il bello anche dei social, perchè comunque ti permettono di portare offline tante conoscenze fatte online.

Questa è una domanda che io faccio sempre perché comunque penso che sia proprio una cosa interessante da esporre per quanto riguarda il cambiamento, appunto lavorativo, che si passa molto dall’offline all’online come si crea un proprio spazio online che potenziale vedi nel tuo #farmabicer e secondo te può rientrare come progetto a pieno titolo per il tuo futuro?

Io lo spero, io l’ho iniziato per questo. Il settore Farma è un settore arcaico, ancora molto legato ai vecchi standard, solo adesso alcune farmacie cominciano ad avere lo shop online. Vorrei trovare l’appoggio di qualche azienda che crede veramente in questo progetto, una l’ho trovata e spero che possa continuare la collaborazione ma…la vedo molto alla lunga.

Prima che questo singolo progetto #farmabicer possa diventare fonte vera e proprio di reddito?

La strada è ancora lunga, sì…soprattutto penso che le aziende debbano accorciare le distanze con i consumatori. A me piace essere, o almeno definirmi l’anello di congiunzione tra l’azienda e il consumatore, che effettivamente nella vita noi farmacisti lo siamo ma questo potrebbe essere ulteriormente rafforzato utilizzando l’online.

Che consiglio daresti alle mamme come noi, o semplicemente a chi si ritrova nella situazione appunto di poter vivere una vita sia con un lavoro fisico comune, che un lavoro nell’ambito digital, secondo te si possono coniugare bene le due cose? Che consiglio daresti alle mamme che ancora hanno paura di riuscire ad attuare un loro progetto online e hanno appunto paura di potersi lanciare?

Allora, direi che bisogna fare le cose con calma, essere organizzate, essere sempre sull’attenti e strutturarsi: faccio una foto, sviluppo un contenuto. L’importante è trasmettere qualcosa di positivo che possa essere anche di stimolo per le altre mamme e condividere anche le imperfezioni, anzi soprattutto le imperfezioni, ci aiuta tantissimo, a me perlomeno ha aiutato tantissimo. Anche i momenti imbarazzanti, condividerli è stato un sollievo e poi soprattutto il conforto di ricevere i messaggi “Anche a me è successo!”…è davvero bello, a me ha aiutato davvero tantissimo.

Un’ultimissima curiosità…se dovessi vederti tra cinque anni, chi e che cosa vedi?

Questa è una domanda alla quale non so ancora rispondere davvero. Non so se avrò mai il coraggio di lasciare il mio lavoro da farmacista, perchè comunque è un lavoro che mi piace. Mi andrebbe bene anche mantenere questo andamento, ovvero un part time, per riuscire a fare qualcosa di professionale anche dal punto di vista social e online, quello si.

Perfetto! Allora noi attendiamo che tutti questi bei progetti si sviluppino e ti auguriamo veramente il meglio e vi ricordo che per qualsiasi domanda a livello farmaceutico, come il miglior prodotto da utilizzare per voi stesse oppure per i vostri bimbi potete contattarla. Lei è @labicer su Instagram quindi seguitela e andate a chiederle tutto quello che volete, anche perchè è sempre disponibile e vi risponderà con molto piacere!

Ciao Mamme e alla prossima puntata!

Per rimanere sempre aggiornata su tutti gli articoli e consigli di Koala Babycare, iscriviti alla nostra Community compilando il form nella home del nostro sito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *