Maternità

I colori per le camerette dei bambini: idee ecologiche e creative9 minuti

Consigli sui colori per le camerette
Gli articoli di Koala il Dottore

Come arredare la cameretta del bambino, senza partire dai colori delle pareti?

Beh, volendo essere pratici, dobbiamo partire per forza dalla stanza vuota e priva di ingombri! Quindi partiamo dalla tinteggiatura delle pareti e vediamo insieme qualche idea colore per una bella cameretta funzionale, ecologica, salutare e che stimoli la creatività del tuo bambino!

I colori delle pareti delle camerette

Prima di pensare a quale sfumatura di colore applicare alle pareti della cameretta, devi pensare al tipo di pittura da comprare: scegli tassativamente una vernice ecologica per il muro, a base di pigmenti naturali e priva di sostante volatili nocive per la tua salute e per quella di tuo figlio.

Per intenderci, le vernici naturali sono quelle sulle cui confezioni è apposta l’etichetta Ecolabel, il marchio di qualità ecologica dell’Unione Europea.

Inoltre, le vernici ecologiche hanno la stessa resa di quelle chimiche, ma sono inodori, le puoi applicare anche a finestre chiuse e non contengono sostanze irritanti e aiutano la traspirazione naturale del muro in ogni condizione climatica. In più, fai anche del bene all’ambiente, oltre che a te e ai tuoi famigliari!

Che colore scegliere per le pareti della cameretta del maschio e della femmina?

Al di là dei due grandi classici, rosa per le femmine e azzurro per il maschio, ci sono un’infinità di sfumature di colori pastello che sono splendide nelle camerette dei bambini.

Certo, se ami esclusivamente le pareti bianche, saranno poi i colori dei giochi, degli accessori e dei mobiletti a vivacizzare le stanze per bambini.

Da evitare in linea di principio sono tutti i colori forti come il rosso, il viola, il giallo, il blu elettrico, l’arancione e il verde squillante: questi colori alle pareti delle camerette sono quanto di più deleterio ci possa essere per far addormentare il tuo bambino in serenità. I colori caldi come il rosso, il giallo e l’arancione sono eccitanti, mentre i toni decisi dei colori freddi, come il blu e il viola, tendono a intristire l’animo. Questo vale anche per le camere da letto degli adulti, figurati per la stanza del bambino!

Camerette colorate

Dare un colore tenue alle pareti della cameretta, è un bel modo per iniziare col piede giusto. Non è solo di moda, vedi per esempio lo stile shabby chic con i mobili verniciati di bianco o con colori pastello, ma è anche una maniera per accogliere il neonato con colori amici, che non aggrediscono il suo sguardo e che può percepire come neutri, quindi né spaventosi né irritanti ai suoi occhi. Se per le camere da letto degli adulti sono preferibili i toni del marrone, del tortora e del beige, i colori per camerette più indicati sono nei toni del panna, del rosa pallido, del verde e celeste pastello.

Una regola vera e propria non c’è, e tutto dipende anche dal colore dei mobili che hai scelto per arredare la cameretta e dall’esposizione della stanza, cioè da quanto sole riceve durante la giornata: una stanza molto esposta al sole tende a “schiarire” qualsiasi colore tu dia alle pareti, una stanza che riceve poco sole va arredata e dipinta con colori chiari o tende a diventare molto buia.

Se poi sei una mamma creativa e il disegno è la tua passione, puoi realizzare dei simpatici fumetti sul muro, sempre con pittura murale nelle tinte a pastello, per personalizzare una parete della cameretta. I disegni stimolano la creatività e lo spirito di osservazione del bambino, quindi ben vengano!

Ricordati però che i disegni devono essere realizzati nella parte bassa della parete, quella più vicina al pavimento, per essere ad altezza di bambino, di modo che possa osservarli direttamente e in autonomia, senza bisogno di essere sollevato da un adulto.

Puoi sbizzarrirti con disegni di fiori, api, animaletti o personaggi dei cartoni animati per bambini che puoi provare a copiare e riproporre in formato più grande sulla parete.

Idee creative per le camerette dei bambini

Se invece il disegno non è il tuo forte o non puoi farti aiutare nella realizzazione di decori a parete, in alternativa puoi collocare dei piccoli quadretti, con foto o illustrazioni, come anche degli sticker per bambini, sempre alla sua altezza.

E siccome i bambini crescono in fretta, puoi portarti avanti già che sei alle prese con rulli e pennelli e creare uno spazio speciale per far sfogare il lato artistico del tuo bimbo!

Oggi infatti puoi trovare in commercio delle vernici note come “pittura lavagna”, che trasformano il tuo muro in una lavagna! Una zona di scrittura sul muro di casa, dove il tuo bimbo può disegnare liberamente tutto quel che vuole!

Si tratta di prodotti lavabili, non tossici e anallergici, disponibili in varie tinte, o in versione trasparente, così da creare lavagne con lo stesso colore della tinta su cui viene applicato.

Gli articoli di Koala il Dottore

Come arredare la cameretta del bambino, senza partire dai colori delle pareti?

Beh, volendo essere pratici, dobbiamo partire per forza dalla stanza vuota e priva di ingombri! Quindi partiamo dalla tinteggiatura delle pareti e vediamo insieme qualche idea colore per una bella cameretta funzionale, ecologica, salutare e che stimoli la creatività del tuo bambino!

I colori delle pareti delle camerette

Prima di pensare a quale sfumatura di colore applicare alle pareti della cameretta, devi pensare al tipo di pittura da comprare: scegli tassativamente una vernice ecologica per il muro, a base di pigmenti naturali e priva di sostante volatili nocive per la tua salute e per quella di tuo figlio.

Per intenderci, le vernici naturali sono quelle sulle cui confezioni è apposta l’etichetta Ecolabel, il marchio di qualità ecologica dell’Unione Europea.

Inoltre, le vernici ecologiche hanno la stessa resa di quelle chimiche, ma sono inodori, le puoi applicare anche a finestre chiuse e non contengono sostanze irritanti e aiutano la traspirazione naturale del muro in ogni condizione climatica. In più, fai anche del bene all’ambiente, oltre che a te e ai tuoi famigliari!

Che colore scegliere per le pareti della cameretta del maschio e della femmina?

Al di là dei due grandi classici, rosa per le femmine e azzurro per il maschio, ci sono un’infinità di sfumature di colori pastello che sono splendide nelle camerette dei bambini.

Certo, se ami esclusivamente le pareti bianche, saranno poi i colori dei giochi, degli accessori e dei mobiletti a vivacizzare le stanze per bambini.

Da evitare in linea di principio sono tutti i colori forti come il rosso, il viola, il giallo, il blu elettrico, l’arancione e il verde squillante: questi colori alle pareti delle camerette sono quanto di più deleterio ci possa essere per far addormentare il tuo bambino in serenità. I colori caldi come il rosso, il giallo e l’arancione sono eccitanti, mentre i toni decisi dei colori freddi, come il blu e il viola, tendono a intristire l’animo. Questo vale anche per le camere da letto degli adulti, figurati per la stanza del bambino!

Camerette colorate

Dare un colore tenue alle pareti della cameretta, è un bel modo per iniziare col piede giusto. Non è solo di moda, vedi per esempio lo stile shabby chic con i mobili verniciati di bianco o con colori pastello, ma è anche una maniera per accogliere il neonato con colori amici, che non aggrediscono il suo sguardo e che può percepire come neutri, quindi né spaventosi né irritanti ai suoi occhi. Se per le camere da letto degli adulti sono preferibili i toni del marrone, del tortora e del beige, i colori per camerette più indicati sono nei toni del panna, del rosa pallido, del verde e celeste pastello.

Una regola vera e propria non c’è, e tutto dipende anche dal colore dei mobili che hai scelto per arredare la cameretta e dall’esposizione della stanza, cioè da quanto sole riceve durante la giornata: una stanza molto esposta al sole tende a “schiarire” qualsiasi colore tu dia alle pareti, una stanza che riceve poco sole va arredata e dipinta con colori chiari o tende a diventare molto buia.

Se poi sei una mamma creativa e il disegno è la tua passione, puoi realizzare dei simpatici fumetti sul muro, sempre con pittura murale nelle tinte a pastello, per personalizzare una parete della cameretta. I disegni stimolano la creatività e lo spirito di osservazione del bambino, quindi ben vengano!

Ricordati però che i disegni devono essere realizzati nella parte bassa della parete, quella più vicina al pavimento, per essere ad altezza di bambino, di modo che possa osservarli direttamente e in autonomia, senza bisogno di essere sollevato da un adulto.

Puoi sbizzarrirti con disegni di fiori, api, animaletti o personaggi dei cartoni animati per bambini che puoi provare a copiare e riproporre in formato più grande sulla parete.

Idee creative per le camerette dei bambini

Se invece il disegno non è il tuo forte o non puoi farti aiutare nella realizzazione di decori a parete, in alternativa puoi collocare dei piccoli quadretti, con foto o illustrazioni, come anche degli sticker per bambini, sempre alla sua altezza.

E siccome i bambini crescono in fretta, puoi portarti avanti già che sei alle prese con rulli e pennelli e creare uno spazio speciale per far sfogare il lato artistico del tuo bimbo!

Oggi infatti puoi trovare in commercio delle vernici note come “pittura lavagna”, che trasformano il tuo muro in una lavagna! Una zona di scrittura sul muro di casa, dove il tuo bimbo può disegnare liberamente tutto quel che vuole!

Si tratta di prodotti lavabili, non tossici e anallergici, disponibili in varie tinte, o in versione trasparente, così da creare lavagne con lo stesso colore della tinta su cui viene applicato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *