MaternitàNeonato

Come migliorare la qualità del sonno del tuo neonato

Consigli per aiutare il tuo bimbo a sviluppare una buona routine del sonno.

Consigli per aiutare il tuo bimbo a sviluppare una buona routine del sonno.

Ogni neo-genitore vi dirà che far addormentare il proprio bimbo è una vera e propria sfida giornaliera. Nei primi mesi di vita, è possibile che quando viene messo a letto il vostro piccolo sia nervoso e che durante la notte non riesca a dormire per più di 3 o 4 ore di fila. È essenziale assicurarsi che il bimbo dorma un numero di ore adeguato a supportare la sua crescita e il suo sviluppo, e proprio per questo motivo abituare il vostro piccolino ad una routine del sonno è fondamentale per il suo benessere, anche se potrà dimostrarsi un processo lungo e faticoso.

Il Sonno dei Neonati

Come saprete, i neonati dormono diversamente dagli adulti. Aspettarsi che un bimbo dorma pacifico per tutta la notte o per un lasso di tempo consistente, è completamente irrealistico. I neonati hanno un orologio biologico molto diverso da quello degli adulti. Mentre per noi è possibile dormire ininterrottamente per 8 ore senza essere disturbati dalla fame notturna, i neonati hanno bisogno di mangiare dalle 8 alle 12 volte ogni 24 ore. Senza dubbio, alcune di queste poppate dovranno avvenire di notte. Crescendo, il vostro piccolino si abituerà gradualmente a dormire più a lungo, senza svegliarsi. Però, nell’attesa che questo momento arrivi, potete aiutarlo a migliorare la sua qualità del sonno seguendo questi consigli:

Ritmo cicardiano

Il ritmo cicardiano è il ritmo dei cambiamenti ormonali che avvengono nei nostri corpi nell’arco di 24 ore di tempo in risposta ai livelli di luce che cambiano intorno a noi. I bimbi sviluppano il ritmo cicardiano intorno alle 12 settimane di età, ma alcuni di loro potrebbero impiegare qualche settimana in più. Ci sono alcuni comportamenti che potete adottare per aiutare il vostro neonato a sviluppare il suo ritmo cicardiano più velocemente:

  • Abituare il bimbo a svegliarsi sempre alla stessa ora al mattino;
  • Esporre il bimbo alla luce del sole;
  • Abituare il bimbo a vedere persone e tenerlo impegnato durante le ore di veglia, in modo tale da aiutarlo a sviluppare il proprio orologio biologico;
  • Evitare l’esposizione alla luce artificiale quando lo mettete a letto;
  • La luce blu, la stessa luce prodotta dal sole dell’alba, riduce i livelli di melatonina prodotti dal corpo. La melatonina è un ormone che ci accompagna al sonno, per questo la produzione di melatonina incoraggia i bimbi al sonno.

Questi consigli vi aiuteranno ad abituare il vostro bimbo a sentirsi stanco e ad addormentarsi proprio come reazione all’alternarsi del giorno e della notte. Ci sono altre abitudini che possono essere incoraggiate per abituare i bimbi ad addormentarsi. Queste tecniche funzionano bene se vengono utilizzate come parte di una routine del sonno che anticipi sia il pisolino sia il sonno notturno.

Routine del sonno

Questa routine, se implementata in maniera efficiente, funzionerà così come la reazione all’alternarsi del giorno e della notte che il nostro corpo crea per noi. La riproduzione di abitudini simili a quelle naturali è ampiamente ricercata, perché queste costituiscono la pietra angolare della psiche umana ad ogni età. Se riuscite ad abituare il vostro bimbo alla stessa routine ogni sera prima di andare a letto, il piccolo finirà per capire che determinate azioni preannunciano il momento della nanna. Qualche esempio di routine del sonno:

  • Portare il bimbo nella propria stanza;
  • Chiudere le tende;
  • Posizionare il bimbo nel sacco nanna / nella copertina indossabile;
  • Utilizzare dei rumori bianchi (questi possono essere utili per bloccare i rumori esterni);
  • Cantare una canzoncina della nanna;
  • Qualche coccola;
  • Dire le parole della nanna, ad esempio “dormi bene, ti voglio bene”.

Una routine del sonno potrebbe essere quella indicata sopra, ma potrebbe includere anche attività come un bagnetto, una storia della buona notte e una poppata.

Evitare di agitare il bimbo

È di certo meglio evitare di incoraggiare il vostro bimbo a partecipare a giochi che potrebbero essere troppo eccitanti e stimolanti  prima della nanna, altrimenti potrebbe far fatica a prendere sonno.

I giochi eccitanti stimolano il sistema nervoso simpatico del vostro piccolo, mantenendolo all’erta. Anticipare il sonno con un momento di relax è un’ottima idea per prepararlo alla nanna.

Far mangiare il bimbo prima della nanna potrebbe migliorare la sua qualità del sonno perché mangiare stimola il sistema nervoso parasimpatico, che fa sì che il bimbo prenda sonno.

Allo stesso modo, dovreste assicurarvi di compiere delle azioni che non stimolino il bimbo, ma che piuttosto lo rilassino.

Ad esempio, quando il bimbo si sveglia di notte, cercate di farlo rilassare con movimenti rassicuranti, piatti e calmi. Evitate di ingaggiare il bimbo in conversazioni o in giochi, piuttosto incoraggiatelo a tornare a letto al più presto possibile.

Creare un ambiente adatto al sonno

Quando si parla di creare un ambiente adatto al sonno del vostro neonato, uno dei fattori più importanti per migliorare la qualità del sonno è già citato in questo articolo. La quantità di luce nella stanza del vostro bimbo non va sottostimata. È importante assicurarsi che la stanza del bimbo sia buia quando viene messo a letto, e che al mattino sia piena di luce naturale.

Altri fattori ambientali che possono migliorare la qualità del sonno del vostro bambino sono:

  • Cuscino e lenzuola puliti. La sensazione che si ha quando si va a dormire avvolti da lenzuola pulite è impareggiabile anche per gli adulti. Una federa del cuscino e delle lenzuola pulite aiuteranno a tranquillizzare il vostro bimbo e a farlo sentire comodo, insieme a ridurre rischi di infezioni e malattie grazie a livelli di igiene più alti.
  • Il colore delle pareti. Penserete che scegliere il colore delle pareti in base al sesso del vostro bimbo sia cosa assodata (oppure scegliere un colore neutro, indipendentemente dal sesso), ma sarebbe meglio sceglierlo in base all’effetto che fa sul sonno del vostro bimbo. Il verde sembra essere un colore particolarmente riposante, quindi una scelta di certo raccomandabile. In generale, è consigliabile scegliere dei toni neutri, evitando colori squillanti come il rosso, l’arancio o il giallo.
  • La temperatura della stanza (consigli AAP). Una temperatura corporea bassa favorisce il sonno tranquillo. Secondo i consigli dell’AAP (Accademia Americana Pediatri), la temperatura nella stanza del vostro piccolo dovrebbe sempre essere mantenuta ad un livello per cui sia gradevole per una persona che indossa vestiti leggeri. Dovreste inoltre evitare di vestire troppo il vostro piccolo.

Per rimanere sempre aggiornata su tutti gli articoli e consigli di Koala Babycare, iscriviti alla nostra Community compilando il form che trovi qui sotto!