Mamme di successo

5 domande a Nicoletta Carlotto – Mjölk Store

La mamma di questo mese è Nicoletta Carlotto, illustratrice e mamma di Maurizio e Giordano! Le abbiamo fatto 5 domande per conoscere un po’ meglio il suo progetto Mjölk Store.

mamma con bambino in barca

Le mamme scelte da Koala Babycare non sono Wonder Woman, sono mamme normali che affrontano la vita di tutti i giorni e si impegnano al massimo per essere donne e mamme realizzate e felici sia nel lavoro che in famiglia.

La mamma di questo mese è Nicoletta Carlotto, illustratrice e mamma di Maurizio e Giordano!

Le abbiamo fatto 5 domande per conoscere un po’ meglio il suo progetto @mjolkstore

Pronta a sentire la sua storia? Leggila o ascoltala subito!

 

Mamme di successo: 5 domande a Nicoletta Carlotto

CIAO NICOLETTA, PARLACI UN PO’ DI TE! 

Ciao, io sono Nicoletta ho 26 anni, vivo sul lago di Como da circa 3 anni insieme alla mia famiglia!

Sono un’illustratrice e una grafica freelance, ho iniziato a dipingere all’età di 18 anni durante il mio primo percorso universitario che poi ho abbandonato per dedicarmi interamente a questa passione. Ho studiato grafica pubblicitaria e ho seguito un corso di illustrazione editoriale per l’infanzia che mi ha totalmente rapita, successivamente ho avuto il mio primo figlio e da allora non ho più smesso!

QUANTI FIGLI HAI E QUANTI ANNI HANNO?

Sono mamma di due bambini: Maurizio ha 4 anni e Giordano ha 2 mesi.

COME È NATO IL TUO PROGETTO SU INSTAGRAM?

Nel 2016 ho fondato il mio marchio Mjölk, che significa “latte”, questo perché mi piaceva l’idea di ricordare il profumo dei bebè, proprio perché nel 2016 ho avuto il mio primo bambino Maurizio.

Con il mio marchio vendo sul mio sito www.mjolkstore.com i miei poster e le mie illustrazioni anche in formato download, per andare incontro a tutte le esigenze.

Vendo anche degli oggetti per il family lifestyle, delle t-shirt per le mamme e anche copertine fatte a mano e altri prodotti artigianali che a me piacciono particolarmente, realizzati da me e da altri artigiani. Un’altra sezione all’interno del mio shop è dedicata a oggetti second hand che io scovo nei mercatini d’Italia con la mia socia, Federica Davoli, che voi conoscerete come Rika Formica, grafica, fotografa, mamma. [ndr. Leggi l’intervista di Federica qui]

Con lei abbiamo realizzato questo progetto che ha preso il nome di Wolf Of Caravan e ci piace moltissimo, a me fa impazzire l’idea di cercare degli oggetti che abbiano una bellezza particolare e che possano avere una seconda vita nelle nostre case.

Su Instagram ho cominciato piano piano con l’arrivo di Maurizio a condividere un po’ della mia vita e del mio lavoro, quindi la mia quotidianità: come arredo la mia casa, come educo i miei figli, come vivo la mia storia d’amore, tutte le cose che faccio.

In poco tempo si è creata una community bellissima di madri, piccole imprenditrici, anche casalinghe, donne giovani, nonne. Insomma una community di donne che mi stimola molto lavorativamente parlando, ma mi lascia proprio qualcosa anche a livello umano. Un bellissimo canale secondo me!

PERCHÈ LE PERSONE DOVREBBERO SEGUIRE IL TUO PROGETTO?

Tutti hanno qualcosa da raccontare, c’è chi scopre di avere una piccola arte tra le mani e cerca di costruire un sogno o un progetto sulla base delle proprie capacità e io credo che questo sia bellissimo.

Io sostengo molte giovani donne, molti piccoli imprenditori, piccoli business, persone che credono in qualcosa fermamente, è importante perché è peccato vedere che alcuni progetti si perdono nel gran calderone della vita perché non vengono sostenuti come dovrebbero essere sostenuti. Credere e supportare anche progetti come il mio, non solo per me è gratificante e stimolante ma può essere un grande trampolino di lancio per i sogni di molti altri giovani ragazzi e ragazze donne, persone che comunque vorrebbero realizzare qualcosa di troppo.

mamma con bambino in braccio

HAI MAI TROVATO DIFFICOLTÀ A CONCILIARE LAVORO E FAMIGLIA?

Non so se senza la mia famiglia io sarei riuscita a creare quello che ho oggi in questa community. Gran parte dei miei lavori di illustratrice sono dedicati alla maternità, che è una sfera in cui io sono entrata solo dopo essere diventata mamma.

Il bello del mio lavoro è sicuramente poter gestire i propri impegni e il proprio tempo, perché non stacco mai e mi impegno il doppio, così mi piace dire, perché lavorando da casa e sono certa che chi lavora da casa e ha una famiglia pensi la stessa cosa e non si stacca mai veramente: io penso al bucato, al vestito, al pranzo, ai bambini, a tutto e anche al mio lavoro.

La cosa bella di questo però è che quando arriva sera la casa è pulita, i bambini dormono e ho anche solo un cliente soddisfatto del mio lavoro, io mi sento con la testa tra le nuvole, mi sento benissimo, mi da una grande gioia, una grande soddisfazione, mi sento orgogliosa di quello che ho fatto durante la giornata.

UN CONSIGLIO PER TUTTE LE MAMME CHE HANNO UN SOGNO NEL CASSETTO?

Tutti hanno un sogno nel cassetto! Ma i sogni bisogna tirarli fuori dai cassetti a prendere aria e guardarli con occhi differenti dandogli la possibilità di maturare e anche dando la possibilità a noi di esserne certi, sicuri e consapevoli.

Non sono una di quelle persone che dicono che tutto è possibile perché non tutto è possibile però una grande cosa è che tutto è modificabile e questa capacità di modificare le cose specialmente noi madri la acquisiamo nel momento della maternità, momento in cui dobbiamo modificare molto di noi stesse e dobbiamo trovare un grande spirito di adattamento davanti a molto situazioni differenti che ci si pongono di fronte. Questa capacità magica bisogna saperla applicare a tutte le sfere della vita ma specialmente ancor di più nel nostro progetto e di quello che pensiamo sia il nostro sogno.

Per rimanere sempre aggiornata su tutti gli articoli e consigli di Koala Babycare, iscriviti alla nostra Community compilando il form nella home del nostro sito!

La tua prossima lettura