Maternità

Il rito del bagnetto: consigli pratici alle neo mamme

Il rito del bagnetto è uno di questi momenti speciali, ma ogni bimbo reagisce diversamente a questa “novità”, e bisogna prendere le misure alle sue reazioni per capire cosa preferisce e cosa non gli piace.

L’igiene del neonato è anche un modo speciale di prendersi cura di lui, con tanto amore e qualche precauzione. Il rito del bagnetto è uno di questi momenti speciali, ma ogni bimbo reagisce diversamente a questa “novità”, e bisogna prendere le misure alle sue reazioni per capire cosa preferisce e cosa non gli piace. Ma non preoccuparti, come per tutto ciò che riguarda il rapporto bambino-genitore, oltre alle norme igieniche da rispettare, tanto fa anche l’istinto di protezione naturale di mamma e papà!

Il neonato è infatti già di per sé preparato a difendersi dall’ambiente esterno e basta seguire poche regole d’igiene per mantenerlo sano, pulito e felice.

Regole di igiene generale per la cura del neonato

Intanto ci sono alcune buone norme di igiene generale da tenere sempre presenti.

Le infezioni neonatali avvengono sempre per contatto, e si trasmettono attraverso le mani, la respirazione e gli oggetti con cui viene in contatto il neonato attraverso la pelle o le mucose.

Per questi motivi, le regole d’igiene da seguire sono:

  • Ricordarti sempre di lavarti accuratamente le mani prima di toccare il bambino;
  • In caso di infezioni alle vie respiratorie del genitore o della persona che accudisce il neonato, la precauzione da adottare è di coprire bocca e narici con una mascherina sterile per proteggere il bambino dalla trasmissione di virus durante il cambio del pannolino, la poppata o le coccole;
  • Ricordarti di proteggere il cordone ombelicale per evitare contaminazioni e successive infezioni.

Il rito del bagnetto: come lavare il neonato

Una cosa fondamentale: mai lasciare solo il bambino nell’acqua, ma nemmeno per un secondo!

Ogni volta che stai per lavare il neonato, preparati tutto l’occorrente di cui avrai bisogno, per non doverti allontanare mentre il bimbo è in immersione!

Oltre al rischio di annegamento, che può capitare anche in pochissima acqua, il bimbo può spaventarsi, inalare acqua, scivolare e farsi male!

Il bagnetto non riguarda solo l’igiene del neonato, ma ha lo scopo di attivare la circolazione sanguigna della pelle e la sua traspirazione.

Puoi fare il bagnetto al tuo bebè fin dalla dimissione dall’ospedale, anche col cordone ombelicale ancora attaccato.

Proprio perché il bagnetto favorisce la traspirazione della pelle, non è necessario spalmare creme o lozioni idratanti su tutto il corpo del bambino, tranne nel caso di irritazione da pannolino, dove una pasta apposita è invece l’ideale per calmare i rossori. Allo stesso modo, è meglio evitare il talco nei primi mesi, perché il bambino potrebbe inalarlo.

Igiene del neonato: bagnetto o spugnature?

Come dicevamo, ogni neonato è un caso a parte, e c’è a chi piace molto il bagnetto e chi invece non lo gradisce subito. De gustibus!

Innanzitutto, come per tutte le novità, dovrai stare attenta al come gliele presenti!

E per un neonato, tutto è nuovo e ogni occasione può essere fonte di gioia o un piccolo trauma.

Ma non preoccuparti, è del tutto normale! Cerca di proporgli sempre un diversivo, un giochino o le tue parole, mentre gli stai facendo il bagnetto, per metterlo a suo agio.

Se vive il momento del lavaggio come un momento di gioco, il tuo bimbo non potrà che essere felice di avere le tue attenzioni anche in acqua. A questo punto, sì al bagnetto anche tutti i giorni.

E se invece piange e ti fa capire che proprio non gli piace?

Se invece il disegno non è il tuo forte o non puoi farti aiutare nella realizzazione di decori a parete, in alternativa puoi collocare dei piccoli quadretti, con foto o illustrazioni, come anche degli sticker per bambini, sempre alla sua altezza.

E siccome i bambini crescono in fretta, puoi portarti avanti già che sei alle prese con rulli e pennelli e creare uno spazio speciale per far sfogare il lato artistico del tuo bimbo!

Oggi infatti puoi trovare in commercio delle vernici note come “pittura lavagna”, che trasformano il tuo muro in una lavagna! Una zona di scrittura sul muro di casa, dove il tuo bimbo può disegnare liberamente tutto quel che vuole!

Si tratta di prodotti lavabili, non tossici e anallergici, disponibili in varie tinte, o in versione trasparente, così da creare lavagne con lo stesso colore della tinta su cui viene applicato.

Il massaggio del neonato prima della nanna

Dopo il bagnetto, appena rientrati a casa, un modo per rilassare il neonato è di praticargli un leggero massaggio per rilassarlo e facilitargli la nanna. Certo, anche questo gesto potrebbe non piacere a tutti i neonati, ma finché non provi non lo saprai mai!

Dove fare il bagnetto al neonato

Puoi fare il bagno al tuo bambino nella vasca tradizionale, perfettamente igienizzata e disposta per accoglierlo: in questo caso però la massa d’acqua è più grande e l’attenzione deve essere sempre tanta per impedire qualsiasi incidente. Molti genitori preferiscono questa soluzione per fare il bagno assieme al figlio, ma è sempre meglio lavarlo in una apposita vaschetta per il bagnetto del neonato con fondo antiscivolo in gomma, o inserendo un tappetino che impedisca lo scivolamento accidentale.

La vaschetta per neonato va sempre posizionata su un piano comodo e stabile, dove avrai accanto anche tutto l’occorrente per la pulizia del piccolo, di modo da non allontanarti lasciandolo solo!

Prodotti bagnetto neonato: quali usare?

In farmacia e nelle erboristerie puoi trovare i migliori detergenti per lavare il bambino, realizzati dagli specialisti del baby care, con pH variabile, e a base di essenze ed oli naturali che si prendono cura con delicatezza della pelle del neonato, predisponendolo a una nanna serena. È bene evitare i prodotti da banco del supermercato a poco prezzo che, nonostante siano etichettati come prodotti da baby care, possono contenere sostanze irritanti e indurre infiammazioni a pelle e occhi.

In alternativa ai detergenti liquidi si possono usare saponi vegetali neutri.

Come hai letto finora, ci sono molti modi per far piacere il rito del bagnetto anche ai neonati più avversi alle novità a cui la vita, e la mamma, li sottopongono! Tutto sta nel come prenderli, ma questo è uno di quei segreti che solo la mamma sa come aggirare, e li imparerai presto!