Il medico rispondeMaternitàNeonato

Crosta Lattea: cause e rimedi

La Dott.ssa Stefania Testa, Infermiera Pediatrica, ci parla della Crosta Lattea, una sindrome comunissima nei primi mesi di vita del bambino. Qual è la causa e come è possibile trattarla? Continua a leggere.

neonato con crosta lattea

Il medico risponde è la rubrica di Koala Babycare per informare, rispondere e aiutare tutte le mamme. Ogni mese medici, professionisti e esperti del settore faranno chiarezza con parole semplici ma professionali su temi riguardanti la prima infanzia e il mondo della maternità.

il medico risponde - Koala Babycare

Nel video articolo di oggi la Dott.ssa Stefania Testa, Infermiera Pediatrica, ci parla di un argomento che interessa di norma i primi tre mesi di vita del neonato: la crosta lattea nei bambini.

 

La Crosta Lattea può durare alcune settimane fino a qualche mese, in casi rari anni.

 

Si tratta della forma più diffusa della Dermatite Seborroica Infantile. Viene chiamata “Crosta Lattea” quando interessa il cuoio capelluto.

 

Si tratta in realtà di una condizione non rischiosa per la salute del bimbo, ma può angosciare i genitori che desiderano il suo benessere a 360°.

 

Cosa fare per trattare la crosta lattea? Continua a leggere.

Crosta Lattea: cause e rimedi

Che cos’è la Crosta Lattea, o Dermatite Seborroica Infantile?

 

La Dermatite Seborroica Infantile, nota come DSI, è una patologia che si manifesta più comunemente nei primi tre mesi di vita, in particolare tra la terza e la sesta settimana.

Si tratta di una condizione infiammatoria della pelle che può comparire subito dopo la nascita e generalmente dura da settimane a mesi.

 

Si manifesta con un’evidente desquamazione cutanea, con la presenza di crosticine di colore giallognolo.

Interessa le aree della cute con maggiore densità di ghiandole sebacee, ossia cuoio capelluto, viso, tronco, regione anogenitale.

 

La Dermatite Seborroica colpisce i bambini di tutte le origini etniche e zone climatiche, soprattutto nei primi tre mesi di vita con una percentuale del 71%.

Quali sono le cause?

 

L’eziologia della dermatite seborroica infantile è complessa e le sue cause non sono ancora completamente note.

 

Sembra siano coinvolti gli oli presenti naturalmente sulla pelle e gli ormoni materni presenti nel corpo del bambino dopo la nascita.

 

Possono essere determinanti anche fattori esterni, come indumenti che inducono una ritenzione del sebo o un aumento del sudore.

 

La crosta lattea è una condizione in genere molto lieve e non causa disagio al bambino.

Se stai cercando il prodotto perfetto per trattare la Crosta Lattea al tuo bambino, prova il nostro Bio Olio alla Vitamina E.

Come si manifesta?

 

Esistono quattro tipologie principali di Dermatite Seborroica Infantile, ci concentreremo sulle due che capitano con maggiore frequenza.

 

  • Crosta Lattea

È una forma scarsamente infiammatoria che coinvolge il cuoio capelluto, in particolare la regione frontale e la regione mediana (o parietale), ma può interessare anche il volto, la fronte e le sopracciglia.

Si presenta con squame giallastre e untuose, su base più o meno arrossata (eritematosa).

Può fare comparsa nelle prime settimane di vita, risolvendosi entro il terzo mese e in rari casi progredire sino al sesto mese di età.

 

  • Crosta Lattea con impegno delle pieghe

Coinvolge il cuoio capelluto, il volto e le grandi pieghe inguinali, ascellari e del collo.

Quali sono i rimedi?

 

Il trattamento della dermatite seborroica prevede una terapia locale (che interessa le sole zone in cui è presente l’irritazione).

Si tratta di una patologia benigna e autolimitante, perciò può anche non essere trattata. L’importante è che l’intervento che si attua sia sicuro ed efficace.

 

Per trattare il cuoio capelluto e rimuovere le squame si possono utilizzare gli oli emollienti o le emulsioni.

Nei casi di maggiore infiammazione il medico, dopo un’attenta valutazione, può prescrivere un trattamento a base di cortisonico topico.

 

Qualora siano coinvolte le pieghe cutanee potrebbe essere necessario applicare un antisettico leggero oppure un antimicotico, sempre previa prescrizione medica.

Il nostro consiglio è quello di detergere la cute con detergenti oleosi, che aiutano a rimuovere le squame. Il lavaggio può avvenire di frequente.

 

La Crosta Lattea è una condizione molto frequente nei neonati, non è pericolosa e solitamente si riassorbe da sola dopo qualche mese. Inoltre il bambino non avverte pruriti né fastidi.

Non dobbiamo quindi preoccuparci troppo per la sua comparsa, a meno che non sia in forma grave. Per rimuovere le crosticine, possiamo utilizzare oli emollienti.

 

Bibliografia di riferimento:

  • Pession, A. (2019). Manuale di diagnosi  e  terapia  pediatrica  seconda  edizione. Milano: Casa editrice Ambrosiana.
  • Victoire A, Magin P,  Coughlan  J,  van  Driel  ML.  Interventions for  infantile  seborrhoeic dermatitis  (including  cradle  cap).  Cochrane Database  Syst  Rev  [Internet].  2019 Mar  4; 2019(3). Available from: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6397947

Non perderti il prossimo appuntamento con i nostri esperti! 

Ogni mese pubblicheremo una video intervista e una diretta social, iscriviti alla nostra Community compilando il form nella home del nostro sito per rimanere sempre aggiornata!

La tua prossima lettura