Maternità

Bebè in arrivo: idee per arredare la cameretta del neonato

Come arredare la cameretta dei bambini è una questione che richiede tempo e pazienza, per confrontare le idee e la vastissima offerta di arredi e giochi per l’infanzia che i negozi propongono, e per scegliere la soluzione col miglior rapporto qualità/prezzo.

Sta per arrivare il tuo primo figlio e tra le mille cose da fare c’è anche la ricerca di idee su come arredare la cameretta del neonato, quali colori scegliere per le pareti della stanza e quali arredi preferire per accogliere il tuo piccolo nel modo più comodo e salutare possibile.

In realtà, la cosa più difficile quando si tratta di allestire una cameretta è di prendere una decisione definitiva, che metta d’accordo mamma e papà, in tempo per la nascita del bambino!

Come arredare la cameretta dei bambini è una questione che richiede tempo e pazienza, per confrontare le idee e la vastissima offerta di arredi e giochi per l’infanzia che i negozi propongono, e per scegliere la soluzione col miglior rapporto qualità/prezzo: a patto di tenere sempre presente i prodotti il più possibile naturali e privi di vernici tossiche, colle, solventi e metalli pesanti in grado di compromettere la salute del bimbo.

Soprattutto, ricordati che oltre al tuo gusto e stile, la stanza deve essere prima di tutto a misura di bambino: un luogo dove ben presto giocherà, e che costituirà il suo rifugio, cioè uno spazio necessario alla sua crescita e indipendenza.

Come arredare una cameretta: culla o lettino?

Nei primi mesi di vita, un neonato dovrebbe dormire nella culla tradizionale, perché è il nido che più lo fa sentire protetto, proprio perché di dimensioni piccole e racchiuse, che ricreano l’ambiente sicuro e tranquillizzante del grembo materno dove ha passato ben 9 mesi! Il bambino appena nato non è ancora capace di stare seduto o di muoversi con cognizione, per cui la culla è il posto ideale che gli impedisce inoltre di cadere.

Attenzione però alla qualità dei materiali con cui è prodotta la culla, che devono essere morbidi, anallergici e traspiranti, con fondo rigido. È sempre meglio scegliere un modello di culla dotato di ruote, per spostarlo facilmente tra una stanza e l’altra.

Il materassino su cui dorme il neonato deve essere assolutamente sottile, esattamente come il cuscino, la cui scelta è fondamentale per due motivi.

Infatti, i pediatri consigliano la posizione supina per il sonno del neonato, al fine di evitare la SIDS, la sindrome da morte in culla. Per questo motivo il cuscino deve essere anti soffoco, cioè non imbottito e traspirante, al fine di far passare l’aria, e progettato con la funzione anti rollio, per permettere al neonato di mantenere la posizione supina per tutta la notte. Questa posizione, però, può portare a uno spiacevole inestetismo alla testa del bimbo, la cosiddetta plagiocefalia da posizione, la sindrome della testa piatta. Occorre quindi scegliere un cuscino che sia anti soffoco e al tempo stesso studiato per la prevenzione e la cura della plagiocefalia, da utilizzare fin da subito per il riposo del bambino sia in culla che nel lettino, che nella carrozzina, al fine di scongiurare l’insorgere del problema.

Nel caso di preferenza per il lettino fin dalla nascita, devi sapere che però, in uno spazio così grande per lui, il neonato potrebbe fare fatica ad addormentarsi. Puoi però sempre ridurne la dimensione con l’uso di un riduttore da lettino, che è un’imbottitura morbida creata apposta per la nanna nei primi mesi, insieme al paracolpi da inserire intorno alle sbarre del letto. Il lettino deve essere preferibilmente in legno, e il materasso delle stesse dimensioni del letto, per impedire spazi vuoti dove il bambino potrebbe infilarsi.

Il corredino per la cameretta

Ti servirà molta biancheria di ricambio con un neonato, ma tanto per iniziare, dovrai farti trovare pronta con un corredino essenziale. Anche in questo caso, di fronte a un tipo di biancheria esteticamente glamour e una realizzata in materiale naturale, come il cotone o la lana, scegli sempre la seconda.

Ti serviranno sicuramente:

  • un paio di lenzuola semplicissime da lettino in cotone liscio;
  • due coprimaterassi;
  • una coperta da lettino in cotone leggero per l’estate;
  • un piumino col copripiumino per l’inverno.

Pochi mobili essenziali per i primi mesi del neonato

Per iniziare, la cameretta del neonato per i primi mesi può essere essenziale: soprattutto se hai problemi di spazio, comprare fin da subito un armadio non è necessario. Per contenere i suoi cambi e i prodotti di igiene del neonato ti basta anche una cassettiera capiente. Puoi scegliere tra diverse cassettiere in legno naturale trattate con vernice ecologica che rispettano l’ambiente e la salute del tuo bambino, se non ne disponi già di una pronta. Oppure scegliere qualcosa di molto pratico come la cassettiera fasciatoio, che puoi trovare in modello coordinato con la culla o il lettino.

Infine, se lo spazio te lo concede, puoi completare l’arredamento della stanza del bimbo con una comoda poltrona per ritagliarti un po’ di privacy per i momenti dell’allattamento.

Giochini da culla

Per i primi mesi una precauzione importante è quella di non lasciare nessun gioco nella culla col bambino quando è da solo, che potrebbe ingoiare parti del giocattolo e soffocare.

Fino ai 3 mesi di età sono indicati gli anelli di gomma e i giocattoli da mordere dai 4 ai 6 mesi. Mai quindi lasciar dormire il bimbo con il classico orsetto di peluche, per esempio.

Sì alle giostrine da culla con carillon, che emettono dolci suoni e lucine soffuse che rilassano il bebé, o che proiettano stelle e immagini rassicuranti sul soffitto della cameretta, e a tutti i pupazzetti apprendibili sopra la culla, ovviamente classificati come giochi sicuri per l’età del bimbo. Controlla sempre accuratamente le etichette per verificare che i giocattoli siano a norma.

Per concludere, come vedi, anche l’allestimento della cameretta richiede tempo ed energie e potrebbe essere fonte di stress durante la gravidanza. Basta prenderla per quello che è: una nuova, entusiasmante fase della tua vita, un preparativo da condividere insieme alle persone che hai accanto per prepararti nel modo migliore alla fantastica avventura di essere mamma!